Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
NORMATIVA

Studi di settore: novità dalla Finanziaria 2007

di Rossella Calabrese

Accertamenti fiscali anche per i professionisti

Vedi Aggiornamento del 14/06/2007
Commenti 20421
25/10/2006 - Il ddl Finanziaria 2007 apporta modifiche alla disciplina degli studi di settore. Ricordiamo che il decreto Bersani (DL 223/2006 convertito nella legge 248/2006) ha esteso ai professionisti la facoltà da parte degli organi di controllo di effettuare accertamenti in caso di incongruità in un singolo periodo d'imposta. Lo studio di settore è la predeterminazione, attraverso tecniche statistiche avanzate, dei ricavi medi di una categoria. Il controllo viene poi effettuato confrontando la dichiarazione del singolo contribuente con il dato medio del settore di appartenenza. È definito incongruo il contribuente che dichiari ricavi inferiori a quelli dei contribuenti economicamente simili. L’art. 5 della manovra per il 2007 prevede che la revisione venga fatta ogni tre anni anziché quattro. Negli studi di settore saranno ora compresi soggetti che ne erano esclusi. È stata anche innalzata la soglia minima, in termini di fatturato, oltre la quale si applicano gli studi, che passa da 5 a 7,5 milioni di euro. Per saperne di più: www.agenziaentrate.it/studi_di_settore

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui