Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
NORMATIVA

Subappalti in edilizia: da domani nuove norme Iva

di Rossella Calabrese

Il subappaltatore fattura senza Iva, l’appaltatore integra le fatture

Vedi Aggiornamento del 10/04/2007
Commenti 12763
11/10/2006 - Scatterà domani 12 ottobre un nuovo meccanismo contabile nei rapporti di subappalto in edilizia. La novità è stata introdotta dall’articolo 35, comma 5, del decreto Bersani 223/2006, convertito dalla legge 248/2006, che ha esteso al settore edile l’obbligo per i soggetti che effettuano cessioni di beni e prestazioni di servizi imponibili, di versare direttamente l’Iva all'erario. Lo scopo della norma è quello di arginare l’evasione nel settore edile, in cui capita spesso che il subappaltatore non versi l’Iva addebitata all’appaltatore. Con questo meccanismo le prestazioni rese dal subappaltatore verranno fatturate senza addebito d'imposta; sarà l’appaltatore ad integrare tali fatture con l'indicazione dell'aliquota e della relativa imposta, annotando poi le stesse sia nel registro delle fatture (art. 23), sia nel registro degli acquisti, (art. 25 del Dpr 633/1972). La nuova norma riguarderà non solo i contratti di subappalto per l’esecuzione degli interventi edilizi, ma anche quelli relativi al personale che esegue tali lavori. In questo modo l’appaltatore sarà responsabile dei versamenti Iva e del versamento dei contributi del subappaltatore.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui