Carrello 0
Aggiudicati i premi per il concorso «1st tap»
RISULTATI

Aggiudicati i premi per il concorso «1st tap»

di Cecilia Di Marzo

Terminato il concorso di design per un miscelatore innovativo

03/10/2006 – Si è concluso il concorso, promosso da Rubinetteria WEBERT, dal titolo “1st TAP Industrial Design Contest” . Il concorso, lanciato a fine febbraio alla Mostra Convegno Expocomfort a Milano, chiedeva ai partecipanti di proporre una serie di miscelatori innovativi nella forma, tecnicamente attuabili e producibili in serie. Il concorso ha visto la partecipazione di 79 partecipanti provenienti per il 60% dall’Italia e per il restante 40 % dall’estero (Gran Bretagna, Francia, Germania, Portogallo, Repubblica Ceca, Ungheria, Israele, Canada, Australia, Russia e Cina). La giuria composta dal presidente Pierluigi Molinari (designer, docente del Politecnico di Milano), Gianluca Sgalippa (designer, direttore della rivista "Bagno Design”), Grazia Gamberoni (direttore della rivista "Bagno e Accessori"), Marco Baxadonne (designer) e Anna Volta (resident designer Rubinetteria Webert) ha stilato la seguente classifica dei vincitori: 1° PREMIO FLUID di Wayne Cheng (Australia) La serie Fluid trae ispirazione dal movimento naturale dell’acqua che si fa strada armoniosamente nel paesaggio. Leggerezza e forza dell’acqua si contrappongono nell’impatto con la roccia: il design sembra catturare il flusso serpeggiante dell’acqua nel suo corpo a spirale, mentre il comando agisce come un masso che orienta il flusso dell’acqua verso l’uscita. La giuria ha apprezzato il progetto Fluid di Wayne Cheng che propone un elemento rigoroso ed essenziale, quasi un archetipo. Ha saputo coniugare la pulizia formale con l’equilibrio delle proporzioni. Inoltre ha ben risolto, formalmente ed ergonomicamente, il miscelatore in testa. 2° PREMIO MY ZEN di Binazzi Marco, Basili Francesco e Cacciapuoti Patrizia (Impruneta - Firenze) Il gruppo toscano composto dagli architetti Binazzi, Basili e Cacciapuoti ha colpito la giuria per la semplicità d’uso del miscelatore e la compattezza della forma ottenuta con una leva che occulta la bocca di erogazione diventando parte integrante di un oggetto aerodinamico. 3° PREMIO FLAUTO MAGICO di Settimelli Massimiliano (Montelupo Fiorentino – Firenze) L’architetto Settimelli con la proposta Flauto magico ha cercato di ritrovare nel rumore dell’acqua che sgorga l’armonia che percepisce con la musica e si rifà alle linee sobrie ed armoniose del flauto. La giuria ha scelto questo progetto per la sua tipologia tradizionale, lontana dai cliché dei trend pur mantenendo una linea moderna. La Giuria ha, inoltre, ritenuto di non aggiudicare il 4° premio, ma di assegnare delle menzioni speciali per progetti ritenuti interessanti sul piano della ricerca formale: - NIMPH di Tianyi Dong (Canada) - ANTOS di Canavera Davide+Capranico Stefano (Torino) - BAJDA di Cernohorsky Jan (Repubblica Ceca) Menzione Speciale per il partecipante più giovane al progetto TECNO di Riccardo Forcione (Bologna).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati