Carrello 0
URBANISTICA

Ecosistema Urbano 2007: le città italiane viste da Legambiente

di Rossella Calabrese
Commenti 5970

Ancora lontanissime dalle altre realtà europee, soprattutto in termini di gestione dei rifiuti e politiche energetiche

Vedi Aggiornamento del 28/10/2009
Commenti 5970
31/10/2006 - Soffocate dal traffico, inquinate e sommerse dai rifiuti: questo è il ritratto delle città italiane che emerge da “Ecosistema Urbano 2007”, il rapporto sull’ambiente delle città realizzato da Legambiente con la collaborazione dell’Istituto di ricerche Ambiente Italia e de Il Sole 24 Ore presentato nei giorni scorsi. Giunto alla tredicesima edizione, lo studio analizza i dati forniti dai 103 comuni capoluogo di provincia su 125 parametri ambientali; le informazioni confluiscono in 26 diversi indicatori della qualità ambientale relativi a tre aspetti: la pressione sull’ambiente delle attività umane (consumi di acqua potabile, di carburante, di elettricità, produzione di rifiuti solidi urbani, tasso di motorizzazione), la qualità dell'ambiente fisico (smog, inquinamento idrico), la della qualità delle politiche attuate dalle amministrazioni (abusivismo edilizio, raccolta differenziata, trasporto pubblico, isole pedonali e zone a traffico limitato, piste ciclabili, aree verdi, politiche energetiche). Dall'analisi delle performance relative agli indicatori deriva la classifica generale. La migliore risulta essere Bolzano, seguita da Mantova, La Spezia e Parma; chiudono la classifica Catania, Taranto e L’Aquila. Il problema principale resta l’inquinamento atmosferico causato dalle troppe automobili in circolazione e dal conseguente scarsissimo uso dei mezzi pubblici. La raccolta differenziata dei rifiuti è largamente al di sotto del 35% fissato come soglia minima da una legge del 1997. Ma non basta: la raccolta differenziata non decolla, soprattutto nelle città del Sud, mentre imperversano l'illegalità e le ecomafie. Problemi che nascono da insufficienze strutturali che solo una netta inversione di tendenza nelle politiche urbane può risolvere.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui