Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus e bonus edilizi, i crediti saranno cedibili una sola volta
NORMATIVA Superbonus e bonus edilizi, i crediti saranno cedibili una sola volta
NORMATIVA

Riforma professioni, alla Camera quattro nuovi ddl

di Rossella Calabrese

Le proposte all’esame del Parlamento si aggiungono alla bozza Mastella

Vedi Aggiornamento del 22/01/2007
24/11/2006 - Inizierà la prossima settimana presso le Commissioni Giustizia e Attività produttive della Camera, l’esame dei disegni di legge di riforma delle professioni; quattro le proposte in calendario: quelle dei deputati Siliquini, Mantini, Vietti e Laurini. Presentate tra maggio e luglio di quest’anno, le proposte puntano a riorganizzare le attività professionali, gli ordini e le associazioni, l’accesso alle professioni e le società tra professionisti. Contemporaneamente prosegue l’iter del disegno di legge delega proposto dal Ministro della Giustizia, Clemente Mastella, presentato alcuni giorni fa ai professionisti, e che non smette di suscitare reazioni. “Il testo conserva il sistema ordinistico – ha puntualizzato il Guardasigilli in una nota -, ma in un'articolazione più razionale e moderna, soprattutto nell'interesse dell'utenza; conferma per gli ordini la natura di enti pubblici non economici, enuncia principi rigorosi per quanto attiene alla qualità degli iscritti e alla idoneità delle prestazioni, nonché per i codici deontologici; prevede, anche nel tirocinio e nell'accesso, meccanismi atti ad agevolare l'immissione di risorse giovani”. “Un testo – prosegue il Ministero - che ha visto uno dei sottosegretari impegnarsi in ben 40 audizioni e per il quale sarà seguita la strada del disegno di legge. E se la delega per l'attuazione della legge dovesse essere affidata al ministro della Giustizia, Mastella ha sottolineato che la eserciterà ascoltando ancora tutte le categorie interessate”. Ma gli Ordini restano critici: il Cup è soddisfatto per la definizione degli Ordini quali “enti pubblici non economici” ma continua a ritenere la bozza Mastella lacunosa sul tema del mantenimento delle professioni esistenti e sulla questione delle tariffe. Confprofessioni apprezza invece la volontà del Ministro di proseguire con le consultazioni; sarà importante – secondo il presidente Gaetano Stella - in fase di stesura dei decreti legislativi, anche perché la delega è troppo ampia.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione