Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus ristrutturazioni, come funziona la detrazione se varia il numero delle unità immobiliari?
NORMATIVA Bonus ristrutturazioni, come funziona la detrazione se varia il numero delle unità immobiliari?
RISPARMIO ENERGETICO

Torino, norme energetico-ambientali in edilizia

di Rossella Calabrese

Requisiti cogenti e volontari per minimizzare i consumi energetici

Vedi Aggiornamento del 20/04/2007
Commenti 10630
23/11/2006 - Il regolamento edilizio del Comune di Torino si arricchisce di un nuovo capitolo dedicato alle prestazioni energetiche degli edifici. Si tratta dell’Allegato energetico-ambientale, documento che individua una serie di requisiti, alcuni cogenti ed altri volontari, per la qualificazione energetica ed ambientale dei processi e dei prodotti edilizi. In relazione ai maggiori costi di costruzione che si determinano - cui peraltro corrisponde una maggiore qualità del prodotto e quindi del suo valore – il Comune incentiva l’adozione dei requisiti volontari, riconoscendo un punteggio, che si traduce in uno "sconto" sugli oneri di urbanizzazione, fino ad un massimo del 50%. Tra i requisiti cogenti vi è la predisposizione dei vani tecnici atti ad una potenziale successiva installazione di impianti per l'utilizzo di fonti rinnovabili di energia per i nuovi edifici; è obbligatoria, inoltre, la contabilizzazione individuale del calore negli edifici esistenti dotati di sistema centralizzato di riscaldamento. Occorrerà anche isolare termicamente l’involucro edilizio degli edifici esistenti, installare caldaie meno inquinanti e risparmiare l’acqua. I requisiti volontari incentivati troviamo quelli riguardanti l’inerzia termica dell’involucro edilizio, l’illuminazione naturale, gli apporti solari passivi e attivi per il riscaldamento degli ambienti, il riscaldamento dell’ acqua sanitaria mediante impianti solari termici, gli impianti di riscaldamento e raffrescamento. L’Allegato energetico-ambientale è stato redatto al termine di un Tavolo di lavoro al quale hanno partecipato tutti i soggetti rappresentativi dei diversi interessi economici e sociali connessi all'argomento (costruttori, progettisti, enti pubblici, università ed istituti pubblici di ricerca, associazioni ambientaliste). Per saperne di più: www.comune.torino.it/ediliziaprivata/energia

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui