Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
RISULTATI

Structural Awards 2006 all’Oval di Torino

di Cecilia Di Marzo

Zoppini vince il premio per le Strutture sportive

Commenti 4814
29/11/2006 – Lo Studio Zoppini Associati ha vinto il premio IStructE Award for Sports Structures per l’ OVAL – Palasport per le gare di velocità su ghiaccio per i Giochi Olimpici Invernali Torino 2006 . Il progetto dell’Oval è nato da una collaborazione con John Barrow (HOK Sport ltd.) e lo studio britannico Buro Happold (progetto strutturale). “Il disegno dell’Oval nasce dalla sintesi di tre esigenze: realizzare un impianto sportivo adeguato ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, dotare la città di un fabbricato atto a ospitare manifestazioni fieristiche, contribuire alla riqualificazione della zona”. Così Alessandro Zoppini presenta il progetto dell’Oval che, assieme al padre Pino, ha curato per lo Studio Zoppini Associati. La struttura è stata disegnata […] con un criterio polifunzionale. « Semplicità, chiarezza e funzionalità sono i concetti cui è ispirata l’architettura dell’Oval: “abbiamo voluto reinterpretare il linguaggio del Lingotto e della ristrutturazione di Renzo Piano – aggiunge Alessandro Zoppini. Per questo l’Oval ha una maglia semplice nella quale si inseriscono tre corpi emergenti che servono come accessi separati per i differenti fruitori dell’impianto e consentono la suddivisione dello spazio in tre sotto-sale”. La superficie interna è notevole: 20.000 metri quadri. “Si tratta di un’opera dai numeri imponenti: ha una luce di cento metri, un’enormità. Perciò abbiamo riservato particolare attenzione al sistema strutturale: sei travi principali di 95 metri e una serie di travi secondarie che danno il senso spaziale delle vecchie stazioni ferroviarie”. […] L’edificio persegue un semplice diagramma funzionale che prevede: una sala principale, l’accesso principale con i relativi servizi nella parte est dell’edificio, corpi di servizio nella parte ovest, due grandi facciate in corrispondenza dei lati sud e nord (verso il Lingotto)». Nella stessa sezione del premio sono stati menzionati lo stadio di Monaco, Allianz Arena , degli architetti Herzog&deMeuron (progetto architettonico) e di ArupSport (progetto strutturale) e il Khalifa Stadium a Doha nel Qatar di Cox e PTW con GHD Qatar (progetto architettonico) e Arup (progetto strutturale). Gli Structural Awards, banditi dall’Institution of Structural Engineers sono divisi per tipologia edilizia: • IStructE Heritage Award for Buildings • IStructE Award for Pedestrian Bridges • IStructE Heritage Award for Infrastructure • IStructE Award for Transportation Structures • IStructE Award for Commercial or Retail Structures • IStructE Award for Education or Healthcare Structures • IStructE Award for Community or Residential Structures • IStructE Award for Arts, Leisure or Entertainment Structures • IStructE Award for Sports Structures • IStructE Award for Industrial or Process Structures • IStructE David Alsop Sustainability Award Tra i nomi di prestigio premiati vi sono per la sezione Commercial or Retail Structures Richard Rogers Partnership e Estudio Lamela per il T4 - Nuovo Terminal dell’Aeroporto di Madrid Barajas, già vincitore del RIBA Stirling Prize 2006. Il progetto strutturale è degli studi TPS/Anthony Hunt Associates/OTEP Internacional. Per la sezione Education or Healthcare Structures è stato premiato lo studio Hopkins Architects per l’Evelina Children’s Hospital. Anche in questo caso le strutture sono dello studio Buro Happold . Altra star internazionale premiata Zaha Hadid , che vince la sezione Arts, Leisure, Entertainment or Sports Structures per il Phaeno Science Centre, le cui strutture sono state progettate da Adams Kara Taylor.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui