Carrello 0
NORMATIVA

Finanziaria 2007: la Camera approva

di Rossella Calabrese
Commenti 39141

Novità per i pagamenti ai professionisti e incentivi per la riqualificazione energetica degli edifici

Vedi Aggiornamento del 28/05/2014
Commenti 39141
22/12/2006 - Sì della Camera con voto di fiducia, alla legge Finanziaria per il 2007 , approvata venerdì scorso dal Senato. La legge è composta da un unico articolo di 1.365 commi, riscritto dal maxiemendamento presentato dal Governo. Ricapitoliamo le novità di interesse per il settore dell’edilizia: PROFESSIONISTI E IMPRESE Compensi professionali (comma 69) Rinviata l’entrata in vigore del divieto per i professionisti di riscuotere i compensi in contanti. Sono prorogate di un anno le soglie temporali previste dalla legge Bersani (legge 248/2006 art. 35, comma 12). Un successivo decreto ministeriale stabilirà i casi in cui i cittadini sono considerati oggettivamente “impediti” nell’effettuare pagamenti con la moneta elettronica. Approfondisci Studi professionali (comma 334) Prevista la possibilità per i professionisti di dedurre le quote di ammortamento degli immobili e i relativi canoni di locazione finanziaria. Approfondisci Studi di settore (comma 13) Modificata la disciplina degli studi di settore, con revisione ogni tre anni anziché quattro ed estensione dell’applicazione degli studi di settore a soggetti che ne erano esclusi. Approfondisci Siiq (comma 119) Saranno introdotte nella legislazione italiana le “Società per investimento immobiliare quotate” (Siiq), società simili ad un fondo aperto d’investimento immobiliare, specializzate nel settore degli affitti, soggette ad un’imposta sostitutiva del 20% al posto dell'Ires e dell'Irap. Per la quota di utili che deriva dall'affitto per uso abitazione l'aliquota scende al 15 cento. Approfondisci Mediatori immobiliari (comma 46) Obbligo solidale, per i mediatori immobiliari, di registrare tutte le scritture private stipulate nell’ambito della propria attività. In caso di cessione di un immobile, le parti devono dichiarare se si sono avvalsi di un mediatore. Condominio (comma 43) Il condominio, quale sostituto di imposta, opera una ritenuta del 4% a titolo di acconto dell'imposta sul reddito dovuta dal percipiente, sui corrispettivi dovuti per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi. EDILIZIA SOSTENIBILE Ristrutturazioni edilizie (comma 387) Sono prorogate per il 2007 le agevolazioni fiscali per la ristrutturazione degli edifici: detrazione Irpef del 36%, fino ad un massimo di 48.000 euro per unità immobiliare e aliquota Iva del 10%. Ricordiamo che queste agevolazioni sono attive anche nel periodo che va dal 1° ottobre al 31 dicembre 2006, per effetto del decreto Bersani). Le agevolazioni sono fruibili a condizione che il costo della manodopera sia evidenziato in fattura. Approfondisci Riqualificazione energetica degli edifici (comma 344) Prevista la detrazione dall’Irpef del 55% delle spese per interventi di riqualificazione energetica degli edifici; per l’installazione di coperture, pavimenti e infissi e di pannelli solari per la produzione di acqua calda; per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaia a condensazione, e di adeguamento della rete di distribuzione. Approfondisci Nuova edilizia ad alta efficienza (comma 351) Un contributo pari al 55% degli extra-costi sostenuti spetterà a chi farà interventi su nuove costruzioni, di volumetria superiore a 10.000 mc, iniziati entro il 31 dicembre 2007 e terminati entro i tre anni successivi, a ridotto fabbisogno di energia, che conseguono un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per metro quadrato di superficie utile dell’edificio inferiore di almeno il 50% rispetto ai valori indicati dal Dlgs 192/2005 (allegato C, numero 1), tabella 1), nonché di fabbisogno di energia per il condizionamento estivo e l’illuminazione. Approfondisci Pannelli fotovoltaici (comma 350) Nel regolamento edilizio comunale, ai fini del rilascio del permesso di costruire, deve essere prevista l'installazione dei pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica per gli edifici di nuova costruzione, in modo tale da garantire una produzione energetica non inferiore a 0,2 kW per ciascuna unità abitativa. PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Catasto ai Comuni (comma 195) decorrere dal 1o novembre 2007, i Comuni esercitano direttamente, anche in forma associata, o attraverso le comunità montane, le funzioni catastali loro attribuite dal Dlgs 31 marzo 112/1998. É esclusa la possibilità di esercitare tali funzioni affidandole a società private, pubbliche o miste pubblico-private. Approfondisci Demanio marittimo (comma 251) Rideterminazione dei canoni annui per concessioni demaniali marittime rilasciate con finalità turistico ricreative, sulla base di criteri relativi alla valenza turistica. Zone franche urbane (comma 340) Istituite zone franche urbane in aree e quartieri degradati nelle città del Mezzogiorno, con particolare riguardo al centro storico di Napoli, al fine di favorire lo sviluppo economico e sociale, anche tramite interventi di recupero urbano. Un apposito fondo con una dotazione di 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2008 e 2009 cofinanzierà programmi regionali di intervento nelle predette aree. FISCALITÀ Tassa di successione (comma 77) Franchigia di 100mila euro per i fratelli; sulla quota eccedente tale cifra, l’aliquota è del 6%. Franchigia di 1 milione di euro per moglie e figli con aliquota del 4% per la parte eccedente; franchigia di 1,5 milioni di euro per gli eredi disabili. Per eredi diversi dai parenti l’aliquota è dell’8% senza franchigia. Per successioni o donazioni da padre a figlio (o a parenti fino al terzo grado) di aziende familiari, non si paga alcuna tassa a condizione che l’erede di impegni a proseguire l’attività per almeno 5 anni. Imposta di scopo (comma 145) A decorrere dal 1º gennaio 2007, i Comuni potranno istituire un’imposta di scopo destinata alla parziale copertura (massimo 30%) delle spese per la realizzazione di opere pubbliche, individuate con un apposito regolamento comunale. Sono finanziabili opere per il trasporto urbano, opere viarie, di arredo urbano, di risistemazione di parchi e giardini, parcheggi pubblici, opere di restauro e conservazione dei beni artistici e architettonici, opere relative a nuovi spazi per eventi e attività culturali, allestimenti museali e biblioteche, realizzazione e manutenzione straordinaria dell'edilizia scolastica.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa