Carrello 0
PROGETTAZIONE

Bolzano, linee guida per le opere edili antisismiche

Si applicheranno alle nuove costruzioni classificate come strategiche

21/12/2006 - La giunta provinciale di Bolzano ha dato il via libera alle nuove linee guida in tema di opere edili antisismiche. La normativa verrà applicata alle nuove costruzioni classificate come "strategiche" o "rilevanti", e a nove comuni della Val Venosta. Per quanto riguarda il rischio terremoti, l’Alto Adige è classificato come zona IV nella scala presa come riferimento a livello nazionale. Ciò corrisponde ad un valore, nella scala Richter, che arriva sino al quinto grado. Sulla base di questa classificazione, l'ufficio provinciale geologia e prove materiali ha elaborato delle nuove linee guida in tema di opere edili antisismiche. La normativa è stata approvata lunedì scorso dalla giunta provinciale, ed è entrata in vigore dopo la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione. "Le nuove linee guida - spiega il direttore dell'ufficio provinciale geologia e prove materiali Ludwig Nössing - verranno applicate agli edifici considerati di particolare rilevanza dal punto di vista strategico, e varranno comunque solo per le costruzioni nuove o completamente risanate". Tra gli edifici cosiddetti "strategici" figurano ad esempio i palazzi provinciali, i municipi e gli ospedali. Applicazione più ampia, invece, in nove comuni della Val Venosta, per i quali, a causa della maggior propensione ad eventi sismici, è previsto un livello di sicurezza statica degli edifici più elevato rispetto al resto della Provincia. Fonte: www.provincia.bz.it Vai allo speciale “Normativa antisismica”
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati