Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, proposta alla Camera la proroga al 2023
NORMATIVA Superbonus 110%, proposta alla Camera la proroga al 2023
EVENTI

Terragni inedito: in mostra a Como fino all’11 febbraio

di Cecilia Di Marzo

La mostra si inaugurerà il 18 gennaio presso Sala del Broletto

Commenti 3247
04/01/2007 - Si inaugurerà il prossimo 18 gennaio nella Sala del Broletto a Como la mostra Terragni inedito , che resterà aperta fino all’11 febbraio. La mostra, realizzata dal Comune di Como, dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Como, dall’Archivio Piero Bottoni (Dpa-Politecnico di Milano) e dall’Associazione Archivio Cesare Cattaneo, è stata ideata da Giancarlo Consonni e Graziella Tonon. «Dall'Archivio Piero Bottoni (Dpa-Politecnico di Milano), grazie alla ricerca dei due ideatori, sono emersi preziosi materiali inediti, o comunque mai esposti fino ad ora, che hanno permesso di ricostruire aspetti inesplorati dell'opera di Giuseppe Terragni. Alcuni disegni del periodo universitario: - tre preziosi tasselli della produzione del «lapis zanzaresco», ovvero del Terragni caricaturista (di cui, attraverso un audiovisivo, in mostra viene restituita l'intera produzione di 136 pupazzetti eseguiti per«La Zanzara»); - un foglio di viaggio del 1925 riferito a Bologna; - due grandi disegni 'michelangioleschi' della tesi di laurea. E poi disegni e progetti di architettura sconosciuti, di grande interesse per l’individuazione di alcuni passaggi cruciali dell’opera di colui che, a ragione, Raffaello Giolli ha definito «Il più grande architetto italiano della nostra generazione»: - l'ampliamento della scuola elementare di Olgiate Comasco del 1930-32, con Attilio Terragni; - il progetto non realizzato di ristrutturazione di una casa in Viale Varese a Como del 1934, con Attilio Terragni; - lo studio del Ristorante per 10.000 persone e dell'annesso padiglione dell'Arredamento della casa e dell'albergo, nell'ambito del progetto per la nuova Fiera campionaria di Milano elaborato nel 1937-38 con P. Bottoni, P. Lingeri, G. Mucchi e M. Pucci. Del progetto della nuova Fiera vengono esposti per la prima volta tutti i disegni conservati nell'Archivio Bottoni e un modello in scala 1:1.000 realizzato espressamente per la mostra. Il complesso della Fiera e quello del Ristorante sono inoltre 'visitabili' attraverso una restituzione virtuale in 3D. Un altro modello - in scala 1:50 – consente di meglio apprezzare il progetto per la casa di via Varese. Nella mostra saranno infine visibili alcune fotografie di Terragni studente al Politecnico di Milano e altre che lo ritraggono sul Patris II, la nave che portava i congressisti del IV Ciam del 1933 ad Atene». La mostra resterà aperta dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19,30 e il sabato e la domenica dalle 10,30 alle 13 e dalle 15 alle 20.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui