Carrello 0
Arriva il Fondo italiano per le infrastrutture
MERCATI

Arriva il Fondo italiano per le infrastrutture

di Rossella Calabrese

Uno strumento per reperire risorse con criteri di mercato

Vedi Aggiornamento del 07/01/2008
25/01/2007 - È stato presentato dal Ministro dell’Economia, Tommaso Padoa Schioppa, F2i - Fondo Italiano per le Infrastrutture, il primo fondo chiuso d’investimento italiano che ha come scopo prioritario il finanziamento delle infrastrutture del Paese. Il primo obiettivo è quello di dotare il fondo di 2 miliardi; sarà costituito da società sponsor - che apporteranno al capitale quote tra il 10 e il 15% - come la Cassa Depositi e Prestiti, da cui sono attesi investimenti per 150 milioni, il sistema delle fondazioni bancarie (300 milioni con la partecipazione di Cariplo, Fondazione Mps, Fondazione Crt, Fondazione Carisbo), e le banche Intesa Sanpaolo e Unicredit, che interverranno ciascuna con 150 milioni. Sarà così costituita la Sgr (società di gestione del risparmio) che gestirà il patrimonio del fondo, il quale opererà prevalentemente nelle infrastrutture nazionali, attraverso l'acquisizione di quote o l'acquisto di partecipazioni. Il nuovo fondo partirà entro l'estate, dopo il via libera dalla Banca d'Italia e sarà uno strumento per reperire le risorse necessarie per realizzare opere infrastrutturali “con criteri più vicini al mercato”.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui