Carrello 0
TOPOGRAFIA

Aggiornamento online anche per il catasto terreni

di Rossella Calabrese

Parte il 15 gennaio prossimo la procedura telematica Pregeo 9

Vedi Aggiornamento del 07/06/2007
04/01/2007 - Arriva il modello unico informatico catastale per l’aggiornamento degli atti relativi al catasto terreni. Con il provvedimento del 22 dicembre 2006, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del n. 1 del 2 gennaio 2007, l’Agenzia del Territorio ha definito le nuove specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello unico (procedura Pregeo 9). Il modello unico informatico catastale per la presentazione degli atti geometrici di aggiornamento dovrà essere redatto sulla base di un estratto autenticato della mappa in formato digitale, richiesto e rilasciato a tale uso anche per via telematica e deve essere sottoscritto con firma digitale dal professionista che ha redatto gli atti tecnici di aggiornamento. Nel modello il professionista deve dichiarare che quanto presentato è la rappresentazione informatica dei documenti cartacei originali sottoscritti; deve indicare la propria qualifica professionale, il numero di iscrizione all'albo e il collegio o l'ordine di appartenenza; deve attestare che la presentazione dei documenti è effettuata su incarico dei soggetti obbligati. Gli atti geometrici di aggiornamento sono costituiti dai documenti informatici trasmessi e dal relativo attestato di conformità alla normativa vigente (cosiddetto «attestato di approvazione»). I documenti originali cartacei sottoscritti dal professionista e dai titolari dei diritti reali sulle particelle interessate, comprensivi degli allegati, vanno conservati per cinque anni dal professionista e da almeno uno dei soggetti titolari dei diritti reali sui beni interessati dalle variazioni. Il servizio partirà il 15 gennaio prossimo nelle province di Milano, Brescia, Padova, Biella, Ravenna, Bologna, Siena, Reggio Calabria, Cuneo e Modena, e il 15 febbraio 2007 sarà esteso a Catania, Ascoli Piceno, Lecce, Viterbo, Campobasso, Cagliari, Genova, Potenza e Udine, con una fase sperimentale che coinvolgerà un numero limitato di professionisti abilitati alla redazione degli atti di aggiornamento catastale e che sarà attuata d'intesa con gli Ordini ed i Collegi professionali.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati