Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sblocca Cantieri, ecco il secondo elenco di 44 opere prioritarie da 13 miliardi
LAVORI PUBBLICI Sblocca Cantieri, ecco il secondo elenco di 44 opere prioritarie da 13 miliardi
RISPARMIO ENERGETICO

Riconoscimento europeo al Progetto SHE

di

1° premio della Campagna Europea “Energia sostenibile per l'Europa 2005-2008”

Vedi Aggiornamento del 12/02/2009
Commenti 5228
15/02/2007 - “ SHE rappresenta un eccellente esempio di partenariato in cui Cooperative dell’alloggio sociale, a livello locale, regionale ed europeo, si sono consorziate con istituti tecnici e scientifici per dimostrare la fattibilità di comunità e di edifici sostenibili. SHE si propone di accrescere la consapevolezza degli utenti finali e di migliorare la vita dei cittadini offrendo luoghi più sani e sostenibili. SHE sta utilizzando un approccio integrato allo sviluppo e alla costruzione di edilizia sostenibile per renderla pratica corrente e non più sperimentale Alla conclusione del Progetto, seicento famiglie in Danimarca, Francia, Italia e Portogallo vivranno in alloggi sostenibili. SHE svilupperà linee guida in modo che questi alloggi sostenibili possano essere replicati in altre realtà e da tutti.” Questa la motivazione con la quale la Direzione generale Energia e trasporti della Commissione Europea ha assegnato al Progetto SHE (“Sustainable Housing in Europe”) il primo premio, categoria “Partnership pubblico-privato” della Campagna Energia sostenibile per l'Europa, promossa dalla medesima Direzione generale. Questo importante riconoscimento europeo a SHE ha dunque riconfermato come sia deciso e strategico il ruolo della Cooperazione di Abitazione nell’innescare efficaci azioni di promozione, diffusione e di sensibilizzazione dello sviluppo sostenibile, in grado di raggiungere tutti i soggetti interessati alle realizzazioni e coinvolti nel processo edilizio. SHE, unitamente ad altri due Progetti ( “La Casa Ecologica: Rete delle Cooperative per l'Abitare Sostenibile” e “Servizi integrati per l'Abitare sostenibile” ) testimonia l’impegno di Federabitazione-Confcooperative sul versante della qualità e della sostenibilità nel settore abitativo. L’impegno di Federabitazione è sostanzialmente finalizzato ad avviare un processo culturale per integrare la sostenibilità nel settore dell’edilizia sociale, dimostrando che è possibile costruire nella pratica corrente un’edilizia ambientalmente e socialmente più sostenibile che valorizzi i territori e le risorse, che assicuri ai cittadini una maggiore qualità dell’abitare. Il premio è stato consegnato al Presidente di Federabitazione, Giuseppe Venturelli, nel corso di una cerimonia svoltasi a Bruxelless il giorno 01 febbraio u.s. alla presenza di autorità e istituzioni europee. Il Presidente Venturelli ha ringraziamo la Commissione per questo importante riconoscimento e per l’aver promosso la Campagna Europea per l’energia sostenibile, mezzo importante anche per la diffusione delle iniziative di Federabitazione nel campo del risparmio energetico e dell’edilizia sostenibile. Il Progetto SHE, ha ricordato Venturelli, coordinato da Federabitazione Europe, è attuato da organizzazioni per l’alloggio sociale, le quali hanno una responsabilità ed un ruolo vitale come promotori di soluzioni sostenibili. Le Cooperative di Abitazione infatti, per loro missione, si propongono di soddisfare i bisogni abitativi espressi dalle comunità locali, contribuendo ad elevare la qualità dell’abitare. L’attuazione del Progetto SHE, ha proseguito il Presidente di Federabitazione, ha già avuto riscontri positivi da parte dell’utenza e risultati concreti nell’introduzione di elementi di sostenibilità nelle normative degli Enti locali e nazionali, in tutte le realtà coinvolte. Questo premio, ha concluso il Presidente Venturelli, è soprattutto il riconoscimento degli sforzi fatti in questi anni dai partners del Progetto ed è uno stimolo a rafforzare le azioni di inclusione dei principi della sostenibilità nella pratica ordinaria. Le barriere alla piena applicazione di tali principi non sono tanto di carattere tecnico, quanto di carattere culturale; è necessario quindi sviluppare ulteriormente il processo di informazione sui costi e i benefici di medio-lungo termine dell’edilizia sostenibile ed evidenziare gli effetti positivi sulla qualità della vita dei cittadini e sulla salvaguardia dell’ambiente. Per ulteriori notizie: www.casaqualita.it www.she.coop

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui