Carrello 0
URBANISTICA

Ambiente ed energia tra le priorità del Governo

di Rossella Calabrese

Prodi: sì a rigassificatori e Tav; ma anche edilizia pubblica e ICI

01/03/2007 - “I profondi cambiamenti climatici in atto ci impongono l’assunzione di chiari impegni a difesa dell’ambiente, in particolare delle energie rinnovabili e di lotta all’inquinamento. Il pacchetto energia recentemente approvato dal Governo va in questa direzione con molta determinazione. In particolare, esso punta alla riqualificazione degli edifici per ridurre le dispersioni termiche, all’aumento dell’efficienza dei consumi industriali, alla mobilità sostenibile”. Queste le parole contenute nel discorso che Presidente del Consiglio, Romano Prodi, ha tenuto martedì in Senato. Ricordiamo che, a seguito della crisi di Governo dei giorni scorsi, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ascoltato tutte le formazioni politiche e ha rinviato il Governo alle Camere per il voto di fiducia. Prodi ha quindi illustrato al Parlamento il programma che d’ora in avanti il Governo intende attuare, che comprende la ricerca per le energie rinnovabili e un progetto sull’energia solare di ultima generazione. D’altra parte - ha spiegato - nel breve e nel medio termine occorre utilizzare fonti più pulite e già largamente disponibili, come il gas. “Coinvolgendo e responsabilizzando le autorità locali, procederemo per dotare l’Italia di strutture adeguate allo scopo, dalle reti europee ai terminali”. Inoltre, l’Italia farà la sua parte per la realizzazione delle tratte transfrontaliere da Torino a Lione, da Verona a Monaco di Baviera e da Trieste a Divaccia, ma anche delle le tratte interne e delle autostrade del mare. “Aumenteremo in modo significativo il numero degli asili nido” e “rilanceremo l’offerta di edilizia residenziale pubblica, assieme a misure per allargare il mercato privato degli affitti, in particolare con una revisione degli incentivi fiscali. Il Governo inoltre proporrà una modifica del calcolo dell’ICI sulla prima casa, modifica che consentirà significative riduzioni in funzione del numero di componenti del nucleo familiare.”
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati