Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Cambiamenti climatici: cruciale settore energetico

di Rossella Calabrese
Commenti 4210

Da Bangkok le indicazioni dell’IPCC per ridurre le emissioni di CO2

Vedi Aggiornamento del 22/05/2007
Commenti 4210
08/05/2007 - Si è tenuta a Bangkok la scorsa settimana, la Nona Sessione del Gruppo di Lavoro III (WGIII) dell’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), cui hanno partecipato delegati da più di 100 Paesi del mondo. Il rapporto del WGIII è il terzo ed ultimo contributo al Quarto Rapporto di Valutazione dell’IPCC (AR4 - IPCC’s Fourth Assessment Report2) ed è incentrato sulle possibili opzioni di riduzione delle emissioni dei gas-serra, relativamente agli aspetti scientifici, tecnologici, ambientali e socio-economici della mitigazione dei cambiamenti climatici. Il Rapporto sottolinea l’urgenza di una protezione efficace del clima e mostra come le tecnologie oggi disponibili possono ridurre le emissioni di gas-serra, a condizione che siano creati appropriati incentivi e che siano aumentati gli investimenti in ricerca e sviluppo. Gli scienziati dell’IPCC hanno affermato che la mitigazione delle emissioni di CO2 non può essere effettuata in maniera efficace agendo su un solo settore o attraverso l’utilizzo di un’unica tecnologia. I settori/tecnologie con il maggior potenziale economico di mitigazione sono il settore energetico (ad esempio attraverso il maggiore utilizzo delle fonti rinnovabili, il miglioramento dell’efficienza nella generazione e distribuzione e il maggior ricorso alla cogenerazione), il settore civile/residenziale (in particolare attraverso l’aumento dell’efficienza nell’uso finale di energia negli edifici) e industriale (in particolare attraverso l’aumento degli efficienza delle apparecchiature elettriche e del maggiore riutilizzo e riciclo). In particolare, le energie rinnovabili, che nel 2005 hanno contribuito alla produzione totale di energia elettrica per il 18%, al 2030 potranno contribuire per il 30-35% alla produzione totale di energia elettrica. Anche nel settore dei trasporti esistono molte opzioni di mitigazione: l’aumento dell’efficienza energetica dei veicoli, l’uso dei bio-combustibili e lo spostamento modale del trasporto dalla strada alla ferrovia ed alle vie di navigazione interne.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa