Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Ecobonus e bonus ristrutturazioni, cosa accade se cambia la destinazione d’uso dell’immobile
RISTRUTTURAZIONE Ecobonus e bonus ristrutturazioni, cosa accade se cambia la destinazione d’uso dell’immobile
LAVORI PUBBLICI

Regolamento attuativo del Codice appalti: oggi primo sì del CdM

di Rossella Calabrese

Novità per il sistema di qualificazione delle imprese, per la validazione dei progetti e per l’appalto integrato

Vedi Aggiornamento del 16/01/2009
  Commenti 26473
13/07/2007 – È stato approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri di oggi il Regolamento di attuazione ed esecuzione del Codice dei contratti pubblici relativi ai lavori, servizi e forniture, a norma dell’articolo 5 del Dlgs 163/2006 . Il nuovo regolamento contiene tutta la disciplina attuativa in materia di lavori, forniture e servizi e introduce novità per quanto riguarda i controlli sul sistema di qualificazione , che diventano più flessibili ma vengono potenziati; è prevista una gradualità delle sanzioni che possono essere comminate alle Soa, al posto della revoca tout court. Novità anche per la validazione dei progetti , che potrà essere fatta da strutture interne alla stazione appaltante o da soggetti esterni accreditati. Sono regolamentati, inoltre, il dialogo competitivo e l’ appalto integrato : il primo verrà applicato agli studi di fattibilità mentre la gara riguarderà il progetto preliminare, l’aggiudicatario definirà la progettazione definitiva ed esecutiva. Per quanto riguarda l’appalto integrato, fortemente avversato dai progettisti ( leggi tutto ), il Regolamento prevede che le modalità di pagamento del corrispettivo per la progettazione siano indicate nel capitolato prestazionale, allegato al progetto. Ora il Regolamento sarà sottoposto all’esame del Consiglio di Stato per tornare poi in Consiglio dei Ministri per l’approvazione definitiva, che non arriverà prima del prossimo autunno. Entrerà in vigore 180 giorni dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Il nuovo Regolamento, è composto da 363 articoli e 15 allegati, accorpa e modifica tutte le disposizioni regolamentari in materia: Dpr 554/1999 (Regolamento di attuazione della legge 109/94), Dpr 34/2000 (Regolamento per la qualificazione delle imprese), Dm 145/2000 (Capitolato generale d’appalto per lavori pubblici), Dpcm 117/1999 (Regolamento sui parametri per l’offerta economicamente più vantaggiosa), Dpr 101/2002 (procedure telematiche per l’acquisto di beni e servizi), Dpr. 384/2001 (Regolamento di semplificazione dei procedimenti di spesa in economia), Dm. 27/05/2005 (Qualificazione dei Contraenti Generali).

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui