Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
LAVORI PUBBLICI

Codice appalti: pubblicato su GU il secondo correttivo

Subito operativo il decreto che chiude la fase di sospensione e sblocca trattativa privata e finanza di progetto

Vedi Aggiornamento del 07/04/2008
Commenti 12067
01/08/2007 - È stato pubblicato in G.U n. 176 di ieri 31/07/2007 il secondo decreto correttivo del Codice degli appalti pubblici (decreto legislativo 113/07), approvato dal Consiglio dei Ministri dello scorso 27 luglio. Il provvedimento apporta “Ulteriori disposizioni integrative e correttive del DLgs n. 163 del 2006, recante il codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” e segue il primo correttivo, il Dlgs 6/2007 . Il decreto entrerà in vigore da subito e apporterà modifiche immediatamente operative nel settore della trattativa privata (decade il limite-soglia dei 100mila euro imposto dalla Merloni) e sulla finanza di progetto pubblico/privata (scompare il diritto di prelazione sul progetto per il finanziatore privato promotore dell'opera). Restano invece sospese in attesa dei regolamenti attuativi autunnali le questioni più spinose introdotte dal nuovo codice appalti, ovvero quelle legate all'appalto integrato e dialogo competitivo. Lo scopo di questo secondo decreto correttivo - ha ricordato il Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro – è quello di aprire maggiormente il mercato dei contratti pubblici a una concorrenza effettiva tra gli operatori economici, potenziare gli strumenti di trasparenza delle procedure, accentuando le occasioni di verificabilità della legittimità della condotta sia degli operatori economici, sia delle stazioni appaltanti, oltre a snellire le procedure.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui