Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
LAVORI PUBBLICI

Secondo correttivo del Codice degli appalti: i contenuti

di Rossella Calabrese

Nuove norme per project financing e procedura negoziata; l’appalto integrato attende il Regolamento

Vedi Aggiornamento del 29/11/2007
Commenti 14335
30/08/2007 - È in vigore dal 1° agosto scorso il DLgs n. 113 del 31 luglio 2007 , secondo correttivo del Codice degli appalti pubblici ( Dlgs 163/2006 ). Questo provvedimento segue il primo correttivo, Dlgs 6/2007 , in vigore dal 15 febbraio 2007.

Molte le novità introdotte nella disciplina in materia di contratti pubblici.

Appalto integrato
Questo istituto, che tante polemiche ha suscitato negli scorsi mesi ( leggi ), è ora applicabile sotto la soglia del 5,278 milioni di euro, alle opere complesse, alle manutenzioni, ai restauri e agli scavi archeologici. Relativamente all’appalto integrato sul progetto preliminare, l’offerta deve indicare il compenso richiesto per la progettazione definitiva, per quella esecutiva e per i lavori; nell’appalto integrato sul progetto preliminare e definitivo è ammesso il ribasso anche sulla progettazione e la stazione appaltante può decidere, indicandolo nel bando, di pagare direttamente il progettista.
È invece demandata al Regolamento di attuazione (che arriverà nei prossimi mesi) la disciplina che renderà operativo l’appalto integrato, cioè la definizione dei fattori ponderali da assegnare, in sede di valutazione del progetto, ai "pesi" o "punteggi" in modo da valorizzare la qualità il pregio tecnico, le caratteristiche estetiche e funzionali e le caratteristiche ambientali.

Procedura negoziata
La procedura negoziata con bando non è consentita nei casi in cui non sia possibile fissare preliminarmente i prezzi dei lavori o le caratteristiche dei servizi; quella senza bando è vietata per la ripetizione di servizi analoghi già affidati all'operatore economico aggiudicatario del contratto iniziale dalla medesima stazione appaltante.

Project financing
Le modifiche agli articoli 153 e 154 del Codice cancellano il diritto di prelazione del promotore, ossia la facoltà di adeguare la propria proposta alle richieste dell’amministrazione. Il concessionario potrà però prevedere un corrispettivo di restituzione delle quote non ammortizzate.

Dialogo competitivo
Diventa obbligatorio il parere del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, da rendere entro 30 giorni con silenzio-assenso. Il dialogo competitivo non è consentito per le opere strategiche. Questo istituto diventerà operativo solo dopo l’emanazione del Regolamento di attuazione .

Concorsi di idee e di progettazione
Il Regolamento individuerà criteri che agevolino i giovani professionisti; sotto i 211mila euro è prevista la gara informale tra almeno cinque candidati.

Tariffe
È cancellata l’inderogabilità dei minimi tariffari, tranne che per le opere strategiche per le quali è consentito un ribasso fino al 20%.

Durc
Obbligatorio anche per il subappaltatore che deve trasmetterlo all’appaltatore. Nel Durc rientra anche la verifica della congruità dell’incidenza della manodopera.

Subappalto
La stazione appaltante può sospendere i pagamenti nei confronti dell’appaltatore che non presenti entro 20 giorni le fatture quietanzate dei subappaltatori.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui