Carrello 0
URBANISTICA

Approvate nuove correzioni al Codice dell’ambiente

di Rossella Calabrese

Riscritte le norme su valutazione di impatto ambientale e valutazione ambientale strategica

Vedi Aggiornamento del 09/09/2009
01/08/2007 - Il Consiglio dei Ministri del 27 luglio scorso ha approvato il terzo decreto di modifica delle Parti Prima (recante le disposizioni generali) e Seconda (in materia di Via e Vas) del Codice dell’ambiente (Dlgs 152/2006). Lo schema del terzo decreto correttivo , ora in attesa dei pareri, prevede l'introduzione nella Parte Prima del Codice dei principi di: produzione del diritto ambientale, sviluppo sostenibile, prevenzione, precauzione, chi inquina paga, sussidiarietà, accesso alle informazioni ambientali. Per quanto riguarda la Parte Seconda, lo schema di provvedimento prevede la totale riscrittura delle norme su Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e Valutazione Ambientale Strategica (VAS). Con un appello al Governo, alcune associazioni tecniche e scientifiche nei giorni scorsi hanno evidenziato i rischi derivanti dalle norme sulla VIA, la VAS e l'IPPC entrate in vigore oggi e – secondo le associazioni - viziate da numerosi profili critici e di incoerenza con le norme europee. Le conseguenze dell’entrata in vigore di tali norme – si legge nell’appello - a giudizio di numerosi esperti e giuristi, sono potenzialmente devastanti, ancorché non ancora del tutto prevedibili: incertezza normativa, contenzioso fra Stato e Regioni, potenziale paralisi delle strutture deputate alla valutazione a livello statale, numerosi ed importanti passi della normativa in palese contrasto con le direttive europee sono solo alcuni fra i principali fattori di criticità che l’entrata in vigore del titolo II potrà determinare ( leggi tutto ).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati