Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
NORMATIVA Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
AZIENDE

Architettura ambientale per la nuova sede Nice

di

Ampie aperture vetrate realizzate con i sistemi Schüco

Commenti 7498
06/09/2007 - Oderzo,Treviso. La nuova sede Nice , è frutto di un progetto originale, che mostra un perfetto equilibrio con la natura del territorio e associa le ampie aperture vetrate realizzate con i sistemi Schüco allo squillante zinco - titanio che ricopre uniformemente il suo volume. Acqua, alberi, campi di coltivazione, grandi superfici di vetro e zinco - titanio: la nuova sede Nice, progettata dall’architetto Dal Bo, è un’architettura attenta al giusto rapporto tra architettura e natura e al benessere degli ambienti lavorativi. Al momento, dal suolo coltivato a orzo, spicca l’edificio con il grande specchio d’acqua, caratterizzato dalle forometrie in vetro alternate allo zinco - titanio, che riveste completamente la struttura, con una tessitura disegnata per creare una vibrazione continua della luce e del colore nelle mutevoli condizioni del giorno e delle stagioni. L’involucro esterno va a fondere la copertura e le facciate in un’unica forma, dando loro un effetto “vibrante” che si carica delle tensioni dinamiche nella relazione con l’intorno, riflettendo la luce. L’ampia serie di finestre orizzontali e verticali strette e lunghe di varie dimensioni e le ampie facciate sono state disposte in modo irregolare tra i pannelli di facciata. Come fossero frutto di tagli casuali, illuminano gli ampi spazi interni e rendono trasparenti i volumi. Le aperture vetrate sono state realizzate con i profili a taglio termico serie Schüco Royal S65, che grazie all’estrema flessibilità permettono la realizzazione dei formati più diversi e le grandi aperture sono state realizzate con i sistemi Schüco per facciate FW 50+ e SG 75 IW. Il progetto è assolutamente originale non solo nella scelta dei materiali ma anche nell’esercizio compositivo. L’agile sagoma filante dell’atipico magazzino sviluppata su 11.200 metri quadrati di superficie è stata concepita come un hangar che evoca la freneticità di tutti gli spostamenti che vengono organizzati , il molo di un porto per l’inizio e l’arrivo dei viaggi per il mondo. La parte destinata agli uffici sviluppata su 6500 metri quadrati di superficie riprende le linee di un aeromobile o di chiglia di nave rovesciata, a seconda della prospettiva. Le linee sembrano nascere direttamente dal suolo su cui poggiano e al quale si legano tramite gli elementi naturali inseriti nel progetto. L’obiettivo di creare una location dove vivere nel migliore dei modi l’ambiente lavorativo è stato pienamente raggiunto e rispecchia la chiara volontà aziendale di creare un ambiente confortevole ove vige il lavoro di squadra. La costruzione e la posa in opera dei sistemi Schüco, per le aperture vetrate e per le facciate continue è stato eseguito scrupolosamente dalla ditta Nicolli di Molvena, Vicenza. Schüco su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati