Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, meno burocrazia per i lavori di efficientamento energetico e antisismici
RISTRUTTURAZIONE Superbonus 110%, meno burocrazia per i lavori di efficientamento energetico e antisismici
AZIENDE

Esigenze complesse e tempi brevi di realizzazione? PERI è la risposta

di

Le Sea Towers sono un esempio di efficienza in tutta sicurezza

Commenti 3329
12/09/2007 - Il nuovo sistema di ripresa con guide PERI RCS e il sistema di ripresa autosollevante PERI ACS hanno permesso la realizzazione dei nuovi grattacieli “Sea Towers” nella Baia di Danzica . Gli edifici, ubicati in una zona centrale della città, hanno una geometria complessa e variabile in altezza: diventano via via più snelli man mano che crescono e a ogni piano la loro pianta varia con angolazioni diverse dei bordi e frequenti aggetti e rientranze. Le due torri, rispettivamente di 28 e 36 piani, raggiungono l’altezza totale di 138 metri e sono collegate tra loro a 45 metri da terra mediante il cosiddetto Skywalk. I 32.000 metri quadrati di superficie sono suddivisi in vani residenziali, uffici e spazi commerciali. Data la posizione lungo la costa, è stato necessario in fase di progettazione tener conto dell’enorme carico dovuto al vento. Viste le complesse esigenze di cantiere, il general contractor Porr Polka e l’impresa subappaltatrice Modzelewski & Rodek, incaricata della costruzione della struttura, hanno scelto i sistemi PERI. La soluzione proposta dagli ingegneri PERI è stata la combinazione di sistemi di ripresa con guide RCS e autosollevante ACS, con le casseforme per solai SKYDECK e per pareti TRIO e RUNDFLEX. Il nuovo sistema di ripresa con guide RCS, grazie al paramento di protezione RCS P, ha racchiuso completamente la struttura in costruzione a partire dal quarto piano. In questo modo è stato possibile proteggere costantemente il personale da eventuali cadute dall’alto e dall’azione del forte vento ed eliminare anche il rischio di caduta di oggetti da altezze elevate in contesti urbani. Gli addetti hanno lavorato rapidamente e in assoluta sicurezza anche in presenza di forte vento, poiché l'unità di cassaforma è rimasta sempre vincolata all'edificio mediante le guide e il dispositivo di sospensione. La maggior sicurezza contribuisce infatti ad aumentare la produttività del cantiere. I sistemi di ripresa consentono di traslare le unità RCS da un piano all’altro senza l’ausilio di gru. I dispositivi idraulici di sollevamento, con portata di cinque tonnellate, pesano circa venticinque chilogrammi e di conseguenza possono essere trasportati a mano. Questo comporta una riduzione al minimo del costo della tecnica di ripresa applicata e di movimentazione della gru. La variazione in pianta di ogni piano non ha creato difficoltà nell’utilizzo del sistema RCS. Quest’ultimo ha permesso inoltre, tra un ciclo e l’altro, con solai a bordo libero, settore per settore, di realizzare anche le pareti esterne in cemento armato. La maggior parte degli elementi RCS può essere infatti applicata sia alle pareti che ai solai mediante gli appositi attacchi di sospensione. Le passerelle di servizio inferiori consentono poi agli addetti al cantiere di smontare gli attacchi di sospensione per parete RCS in tutta sicurezza. Il sistema modulare ACS è stato utilizzato per realizzare le pareti in cemento armato del vano scala e del vano ascensore. Date le contenute dimensioni strutturali, i tecnici PERI hanno suggerito come soluzione ideale le varianti ACS G, ACS P e la cassaforma per pareti TRIO, dello spessore di soli dodici centimetri. Le varianti ACS G e ACS P possono lavorare contemporaneamente in uno stesso edificio per favorire lo svolgimento ottimale dei lavori e possono essere combinate tra loro. Consentono il getto in calcestruzzo di solaio e parete in un unico passaggio, realizzando un elemento monolitico. In questo modo si riducono i tempi di lavorazione e i costi relativi all’impiego delle armature. Per la realizzazione dei solai, nei tempi brevi previsti dal programma, PERI ha proposto come soluzione la cassaforma con telaio in alluminio SKYDECK. Questo ha consentito di costruire un piano delle due torri in soli otto giorni. PERI SKYDECK ha quindi rappresentato il completamento ottimale del sistema di ripresa con guide. Il peso contenuto dei singoli elementi SKYDECK ha inoltre permesso agli addetti di lavorare con rapidità e senza fatica. Per collegare le due torri a 45 metri da terra mediante lo Skywalk, i tecnici PERI hanno ideato una soluzione sviluppata su misura. Questa struttura è stata inoltre utilizzata sia come supporto, sia come piattaforma di lavoro. Nella realizzazione dei primi tre piani i puntelli in alluminio MULTIPROP hanno dato prova della loro efficienza rendendo possibile la realizzazione di una struttura portante per i solai alti e per le sporgenze più significative. Le casseforme PERI per pareti TRIO e RUNDFLEX hanno infine consentito di realizzare rispettivamente le pareti dritte e quelle curve. Peri su Edilportale.com Informazioni su PERI: PERI è stata fondata nel 1969 a Weissenhorn (Germania) da Artur Schwörer, con l'idea di rendere il processo di posa in opera delle casseforme più rapido, semplice e sicuro. Da allora PERI ha fornito considerevoli contributi al continuo miglioramento e alla razionalizzazione del processo di costruzione. Considerata per più di 35 anni la realtà leader nell’innovazione della tecnologia delle casseforme, PERI si presenta come una delle maggiori società internazionali produttrici e fornitrici di casseforme, impalcature e ponteggi, accompagnando la fornitura con una serie di servizi che offrono il miglior rapporto tecnico-economico. Nel 2006 il fatturato del Gruppo è stato di oltre 920 milioni di euro, con un incremento di circa 150 milioni di euro rispetto al 2005. Con 44 filiali presenti in tutto il mondo, assistite da 100 centri logistici e 4150 dipendenti, PERI è in grado di servire più di 65 Paesi. La filiale italiana, PERI S.p.A. opera dal 1983 e la sede centrale è a Basiano (MI). La rete tecnico-commerciale garantisce la copertura di tutto il territorio nazionale. Grazie a un parco noleggio il cui valore supera i 120 milioni di euro, PERI S.p.A. è in grado di soddisfare tutte le esigenze dei clienti.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui