Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Rincari dei materiali da costruzione, come richiedere le compensazioni
LAVORI PUBBLICI Rincari dei materiali da costruzione, come richiedere le compensazioni
SICUREZZA

Più di metà delle imprese edili è irregolare

di Rossella Calabrese

Presentati i risultati del primo anno del ‘pacchetto sicurezza’

Vedi Aggiornamento del 12/12/2008
21/09/2007 - Il Ministro del Lavoro, Cesare Damiano, ha presentato ieri, nel corso della conferenza stampa: “Un anno dal pacchetto sicurezza: bilanci e prospettive”, i dati relativi all’attività ispettiva svolta nel settore edile dal 12 agosto 2006 al 1° agosto 2007, nell’ambito dell’operazione “10.000 cantieri”. Sono stati illustrati gli effetti occupazionali e contributivi in edilizia a seguito dell'applicazione dell'art. 36bis: da agosto 2006 ad agosto 2007 si è registrato un incremento di 71.822 lavoratori occupati, con conseguente incremento dei contributi riscossi dall'Inps di 43.356.000 euro Le ispezioni nei cantieri edili, dal 12 al 31 agosto, in ottemperanza all’articolo 36-bis della legge 248/2006, che, ricordiamo, prevede la sospensione dei lavori in caso di superamento del 20% di lavoratori irregolari, hanno comportato 2.224 provvedimenti sanzionatori nei confronti delle aziende irregolari, 883 dei quali sono stati successivamente revocati per avvenuta regolarizzazione. Sono, inoltre, stati scoperti 4.558 lavoratori impiegati in nero, di cui 780 clandestini, a fronte di 7.936 lavoratori regolari. Dalle ispezioni dal 1° agosto 2006 al 31 agosto 2007, sono stati scoperti 162.029 soggetti non conosciuti dall’INAIL, 74.138 dei quali italiani e 87.891 stranieri; 89.559 di questi sono sotto i 30 anni. Si è passati dai 45.583 nuovi assunti registrati al 31 dicembre 2006, ai 94.054 al 31 marzo 2007, ai 142.984 registrati al 30 giugno 2007, fino ai 162.029 del 31 agosto 2007. 74.138 neoassunti sono italiani e 87.891 stranieri, con una netta prevalenza di rumeni (55.240).

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui