Carrello 0
NORMATIVA

Zone franche urbane: in Finanziaria nuove norme

di Rossella Calabrese

Agevolazioni fiscali riservate alle piccole e alle microimprese

Vedi Aggiornamento del 30/10/2009
02/10/2007 – Istituite dalla Finanziaria 2007, le Zone franche urbane (Zfu) avrebbero dovuto favorire lo sviluppo economico e sociale, anche tramite interventi di recupero urbano, di aree e quartieri degradati, con il supporto di un apposito Fondo di 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2008 e 2009. In pratica le Zfu non sono mai partite per via dei dubbi sollevati dall’Unione Europea. La Finanziaria 2008 riscrive i commi 340-343 specificando più nel dettaglio i requisiti necessari per usufruire del regime agevolativo. Innanzitutto viene eliminato il riferimento al Mezzogiorno e al centro storico di Napoli; viene poi limitato a 30.000 il numero massimo di abitanti ricompresi in ciascuna Zfu. Gli aiuti sono riservati alle piccole imprese e alle microimprese che iniziano, tra il 1° gennaio 2008 e il 31 dicembre 2012, una nuova attività economica. Queste imprese possono fruire di esenzione e riduzioni delle imposte sui redditi, dell’Irap, dell’Ici e dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente. Alle piccole e microimprese che hanno avviato la propria attività in una ZFU antecedentemente al 1° gennaio 2008, sono riservate agevolazioni meni rilevanti.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati