Carrello 0
Arezzo riqualifica piazza Sant’Agostino
CONCORSI

Arezzo riqualifica piazza Sant’Agostino

di Cecilia Di Marzo

Valorizzare lo spazio urbano per recupere le sue radici storiche

27/11/2007 - Il Comune di Arezzo ha bandito il concorso di progettazione per la riqualificazione di piazza Sant’Agostino . La Piazza è situata nel cuore della città, in una posizione strategica di confluenza tra l’antico Borgo Maestro (oggi Corso Italia, asse principale della città storica) e la città nuova. Storicamente è sede di mercati e luogo di incontro e scambio; tutt’oggi mantiene questa sua vocazione popolare. La piazza, di forma irregolare, si sviluppa in tangenza di via Garibaldi (già via Sacra) ed è sede di numerose attività: commerciali, culturali, sociali. L’esigenza di una riqualificazione scaturisce dallo stato di degrado, reale e percepito, che deriva dalla perdita di identità rispetto alla sua vocazione storica, essendo la piazza interessata da viabilità e parcheggi. L’Amministrazione intende valorizzare questo spazio urbano recuperando le sue radici storiche. Per la prima volta, la scelta degli obiettivi da perseguire è stata frutto di un percorso di coinvolgimento della popolazione (residenti, commercianti, associazioni di categoria, ordini professionali, bambini, frequentatori). La metodologia adottata, ha visto la partecipazione di circa n. 610 cittadini, che attraverso focus group, interviste, schede di rilevazione e questionari hanno definito gli elementi essenziali che dovranno contraddistinguere l’intervento di riqualificazione. Il costo massimo presunto dell’intervento è di € 2.800.000,00, comprensivo di lavori e somme a disposizione, come risulta dal quadro economico inserito nel DPP. Gli elaborati , in forma assolutamente anonima, devono pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 13,00 del giorno 08.01.2008. Al vincitore sarà corrisposto un premio di € 11.000,00 . Detto premio costituisce anticipo degli eventuali successivi incarichi. Ai concorrenti dal 2° al 5° classificato sarà corrisposto un rimborso spese di € 2.500,00 pro capite. Con il pagamento del premio l’Amministrazione acquista la proprietà del progetto del vincitore. Il vincitore del concorso, su espressa richiesta del RUP, dovrà produrre, entro sette giorni dalla formalizzazione della vittoria, gli elaborati (sulla base del progetto risultato vincitore) per poter procedere all’approvazione del progetto preliminare.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

)