Carrello 0
A Bologna “La Città e i Superluoghi”
EVENTI

A Bologna “La Città e i Superluoghi”

Lectio magistralis di Dominique Perrault

07/11/2007 - Lo sviluppo della città attraverso le visioni e i progetti di uno dei più celebri architetti internazionali. Per l’evento conclusivo della manifestazione “La civiltà dei superluoghi” - organizzata dalla Provincia di Bologna in collaborazione con il Comune di Bologna e Urban Center – oggi, mercoledì 7 novembre dalle ore 17 alle ore 19, l’Auditorium DMS di via Azzo Gardino 65/A ospita la lectio magistralis di Dominique Perrault dal titolo “La città e i superluoghi”. Introduce Stefano Casciani, vicedirettore della rivista Domus. Ingresso libero. Autore di un’architettura capace di interpretare la storia e la geografia dei luoghi attraverso strutture sobrie, pulite e “trasparenti”, nella lezione magistrale Dominique Perrault offrirà il suo contributo per comprendere le trasformazioni urbane in atto nella città a partire dai “superluoghi”, quei grandi poli del commercio, dei trasporti e della logistica come centri commerciali, aeroporti e stazioni, caratterizzati da dimensioni eccezionali e pluralità di funzioni e di fruitori. Nelle sue riflessioni sul contributo che l’architettura “alta” può dare per uno sviluppo urbano razionale e sostenibile, Perrault prenderà spunto da alcuni dei suoi ultimi progetti ora in fase di realizzazione, come piazza Garibaldi a Napoli (un polo multifunzionale con una galleria commerciale, giardini e zone pedonali che collegherà cinque differenti stazioni della metropolitana partenopea), e le passerelle pedonali e la stazione di autolinee sulla circonvallazione di Palermo, che metteranno in comunicazione la città vecchia con le nuove periferie. Perrault presenterà inoltre il progetto per il quartiere Donau a Vienna, che ridisegnerà il paesaggio urbano e lo “skyline” della città; la trasformazione in centro congressi di un’antica raffineria di zucchero a Leon (Spagna); la riqualificazione delle rive del fiume Manzanares a Madrid con la realizzazione di un Centro Olimpico del Tennis; l’Università delle donne in Corea del Sud, un campus universitario per 20.000 studenti situato al di sopra e al di sotto del terreno che prima era occupato dalla piazza Ewha a Seoul. Per maggiori informazioni Fonte: Ufficio stampa
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui