Carrello 0
AZIENDE

Ytong e dBred insieme per migliorare le nostre case

di

Il potere fonoisolante della parete realizzata con blocchi Ytong, isolanti acustici dBred e intonaco Baumit

01/02/2008 - Quando due realtà riconosciute, a livello internazionale, per la qualità dei loro prodotti si unisco per offrire un prodotto dagli elevati standard tecnico-prestazionali il risultato è garantito. Il binomio Ytong-dBred non si discosta per nulla da quanto appena affermato. La decisione di testare una parete realizzata con i prodotti dei due marchi – il primo Ytong del gruppo internazionale Xella e, il secondo, dBred del gruppo internazionale Edilteco – nasce dalla volontà di offrire un prodotto altamente migliorativo in termini di benessere abitativo ampiamente corrispondente alle vigenti normative in vigore. E i test non si concludono qui: la volontà di migliorare costantemente i prodotti e i sistemi offerti – caratteristica predominante di entrambi i Gruppi – sta portando a sempre più precise prove, anche in opera, al fine di garantire, con più risultati, la veridicità del successo fin qui ottenuto. Chi è Ytong Ytong è un marchio del gruppo Xella International, leader in Europa nel settore dei materiali per l'edilizia. In Italia Xella è presente sul mercato con i marchi Ytong e Hebel per i blocchi per murature e pannelli in calcestruzzo aerato autoclavato (impropriamente anche chiamato gasbeton) e Fermacell per i sistemi di costruzione a secco. Il sistema di costruzione Ytong è costituito da un'ampia gamma di blocchi per divisori e murature, e da lastre autoportanti per la realizzazione di solai e coperture. Il sistema assicura risposte sia per edifici tradizionali con telaio in c.a. e tamponamenti in blocchi, sia per edifici con muratura portante anche in zona sismica 1, ai sensi della normativa sismica OPCM 3431 del 2005, nel pieno rispetto della normativa sul risparmio energetico D.Lgs. 311/2006 Il calcestruzzo aerato autoclavato YTONG è stato sviluppato nel 1924 e brevettato da J.A.Eriksson, un architetto svedese alla ricerca di un materiale da costruzione che presentasse le caratteristiche positive del legno (isolamento, solidità e lavorabilità), ma non i suoi svantaggi (combustibilità, fragilità e necessità di manutenzione). Costituito da materie prime naturali, essenzialmente da sabbia, acqua, calce e cemento, il blocco Ytong è simile ad una "pietra naturale" - la tobermorite - ed è quindi un materiale minerale, assolutamente biocompatibile ed ecologico. Chi è dBred Noise Reduction I prodotti della divisione dBred Noise Reduction - di Edilteco Group - isolano dai rumori, rendendo più confortevoli i locali e impedendo la trasmissione dei suoni e delle vibrazioni, sia che si tratti di nuovi fabbricati o di ristrutturazioni. La linea di prodotti dBred è composta da dBred F – ideale per tutte le applicazioni di isolamento acustico ai rumori di calpestio in edilizia -, dBred W – ottimo per la correzione acustica di partizioni murarie e murature esterne esistenti e/o di nuova concezione –, ZerodB - pannelli fonoimpedenti per la correzione acustica di pareti pre-esistenti e non – ed, infine, le tre nuove linee studiate e realizzate nell’intento di migliorare ulteriormente dBred sotto il profilo di qualità e quantità. Natural, MattSafe e Improve sono il frutto dello studio di quei materiali - che accoppiati in cantiere ai materassini dBred - siano in grado di migliorarne ulteriormente i risultati di isolamento acustico, di garantire una maggiore protezione superficiale dei materassini acustici posati ed, infine, di ricercare quei materiali economici e naturali destinati a soddisfare tutte le “biorichieste” che quotidianamente vengono rivolte. Quattro sono le divisioni di Edilteco Group: oltre a dBred Noise Reduction - incentrata sull’isolamento e la correzione acustica -, troviamo Thermal Insulation & Chemicals - che si occupa di isolamento termico, risanamento e deumidificazione -, Protherm Fire Proofing (Joint Venture con il gruppo Amonn) - per la protezione al fuoco – e, infine, E&MP Engineering Machines Plants - che promuove specifiche attrezzature da cantiere ed impianti di produzione industriale -. La determinazione del potere isolante della parete divisoria presso l’Istituto Giordano Il campione sottoposto a prova, presso la sede di Bellaria (RN) dell’Istituto Giordano, è costituito da una parete doppia in calcestruzzo aerato autoclavato, con interposto uno strato di materiale isolante in agglomerato di granuli in gomma. Le caratteristiche dimensionali del campione sottoposto a prova sono state le seguenti: - larghezza nominale totale = 3.000 mm; - altezza nominale totale = 3.000 mm: - spessore nominale totale = 210mm; - superficie acustica utile = 10,8 mq In particolare, a partire della superficie esposta al rumore, il campione era costituito da: 1. strato di intonaco premiscelato alleggerito "Unico Light" Baumit, peso specifico 1.200 kg/mc e spessore 15 mm; 2. Parete di blocchi posati in aderenza con l'isolante, in calcestruzzo aerato autoclavato "Ytong", densità nominale 550 kg/mc, dotati di incastro maschio-femmina, legati in orizzontale con giunti di malta-collante “Preocol” di spessore 2 mm circa, aventi le seguenti caratteristiche dimensionali: - lunghezza nominale: 625 mm - altezza nominale: 250 mm - spessore nominale: 80m m - peso: 8,3 kg 3. Strato di materiale isolante fonoimpedente "dBred W20", spessore 20 mm, realizzato mediante pannelli in agglomerato di granuli di gomma SBR a granulometria controllata, legati con resina MDI, fissati alla parete non direttamente esposta al rumore tramite cinque tasselli per cappotto per ogni pannello, aventi le seguenti caratteristiche dimensionali: - lunghezza nominale: 1.200 mm - altezza nominale: 1.200 mm - spessore nominale: 20 mm - densità nominale : 770 kg/mc 4. Parete di blocchi in calcestruzzo aerato autoclavato “Ytong”, densità nominale 550 kg/mc, dotati di incastro maschio-femmina legati in orizzontale con giunti di malta-collante "Preocol" di spessore 2 mm circa, aventi le seguenti caratteristiche dimensionali: - lunghezza nominale: 625 mm - altezza nominale: 250 mm - spessore nominale: 80 mm - peso: 8,3 kg 5. Strato di intonaco premiscelato alleggerito "Unico Light" Baumit, peso specifico 1.200 kg/mc, spessore 15 mm. L'intero perimetro della parete doppia, è stato svincolato dalle pareti laterali e dal solaio, mediante l'interposizione di banda elastica “dBred F5F30”, composta da gomma in granuli e fibre SBR legati con resina MDI, densità nominale 720 kg/mc, spessore 5 mm e larghezza 300 mm. La prova, è stata eseguita secondo le prescrizioni delle seguenti norme: - UNI EN ISO 140-3:2006 del 16/03/2006 Acustica – Misurazione dell'isolamento acustico in edifici e di elementi di edificio - Parte 3: Misurazione in laboratorio dell'isolamento acustico per via aerea di elementi di edificio"; - UNI EN ISO 717-l:1997 del 31/12/1997 Acustica. Valutazione dell'isolamento acustico in edifici e di elementi di edificio. Isolamento acustico per via aerea" Modalità della prova L'ambiente di prova è costituito da due camere, una delle quali, definita "camera emittente", contiene la sorgente di rumore, mentre l'altra, definita "camera ricevente", è caratterizzata acusticamente mediante l'area di assorbimento acustico equivalente. Dopo aver posizionato il campione in esame nell'apertura fra le due camere dell'ambiente di prova si è provveduto a rilevare il livello di pressione sonora alle varie frequenze nell'intervallo compreso tra 100 Hz e 5.000 Hz, sia nella camera emittente che in quella ricevente, e a verificare i tempi di riverberazione di quest'ultima nel medesimo campo di lavoro. Esito della prova L'indice di valutazione 'Rw' del potere fonoisolante ‘R' è pari al valore in dB della curva di riferimento a 500Hz secondo il procedimento della norma UNI EN ISO 717-1:1997. Indice di valutazione a 500 Hz nella banda di frequenze comprese fra 100 Hz e 3.150 Hz: Rw - 58 dB* (*) Indice di valutazione del potere fonoisolante elaborato procedendo a passi di 0,1 dB: 58,7 dB La prova è stata eseguita utilizzando pareti aventi lo stesso spessore minimo e, di conseguenza, la stessa massa per unità di superficie; questo per “simulare” la situazione più estrema in termini di contenimento dello spessore. Tecnicamente la realizzazione di una doppia parete identica in termini di massa superficiale, comporta alcuni svantaggi legati alla frequenza di risonanza del sistema, in quanto le strutture entrano in vibrazione alla stessa frequenza causando un peggioramento della prestazione complessiva nell’indice di valutazione. Per ottenere risultati migliorativi, è quindi consigliabile procedere alla realizzazione di strutture aventi masse differenti, al fine di garantire un comportamento omogeneo nella gamma di frequenze medio basse. A tale proposito segnaliamo che sono in fase di preparazione diversi test e collaudi in opera su strutture murarie e solai realizzati con i sistemi Ytong e dBred. Xella Italia - YTONG su Edilportale.com Edilteco Group su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati