Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Fonti rinnovabili ed ecomobilità nelle isole minori

Fonti rinnovabili ed ecomobilità nelle isole minori

Dal MinAmbiente incentivi per interventi di risparmio energetico

Vedi Aggiornamento del 23/04/2008
di Rossella Calabrese
Vedi Aggiornamento del 23/04/2008
14/03/2008 - Il Ministero dell’Ambiente ha emanato il “Bando per fonti rinnovabili, risparmio energetico e mobilità sostenibile nelle isole minori” rivolto ai Comuni delle isole minori sedi di parchi e di aree marine protette per la realizzazione di interventi relativi alle fonti rinnovabili ed al risparmio energetico. Gli interventi incentivati sono i seguenti: a) utilizzo di collettori solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, riscaldamento dell’acqua delle piscine, riscaldamento e raffrescamento degli ambienti; b) interventi di bioedilizia da effettuarsi sulle strutture pubbliche, che comportino un risparmio energetico negli edifici; c) impiego di tecnologie rinnovabili per la generazione di energia elettrica e termica: fotovoltaici, eolico (anche off-shore), biomasse e geotermica; d) impiego di tecnologie innovative (p.es. celle a combustione, solare termodinamico) per la generazione di energia e per l'integrazione in sistemi di generazione, distribuzione ed uso dell'energia elettrica e del calore anche in cogenerazione; e) dissalazione con tecnologia che impieghi fonti rinnovabili e tecnologie innovative. Gli interventi relativi alla mobilità sostenibile, possono essere i seguenti: a) introduzione di veicoli a minimo impatto ambientale (come veicoli elettrici, ibridi ed alimentati a GPL o a metano) e di colonnine di ricarica per mezzi elettrici, anche alimentate da fonti rinnovabili; b) immissione in consumo di biocarburanti; c) progettazione e realizzazione di servizi flessibili di trasporto collettivo (es.: servizi a chiamata, taxi collettivo, car-sharing, utilizzo plurimo dei veicoli di proprietà delle amministrazioni o delle aziende pubbliche); d) acquisto di strumentazione per la realizzazione di centri e servizi per la manutenzione di veicoli a trazione alternativa. Il bando illustra le modalità e i termini per la presentazione delle istanze, i criteri per la valutazione dei progetti ammissibili al finanziamento, i limiti di cofinanziamento, la documentazione da produrre, le indicazioni utili per la concessione dei contributi e le risorse disponibili. Il testo integrale del bando è disponibile presso il Ministero dell’Ambiente – Direzione generale per la salvaguardia ambientale, ed è scaricabile dal sito www.minambiente.it .
Le più lette