Carrello 0
DESIGN NEWS

Anteprima Porro al Salone del Mobile 2008

di

Le novità in fiera e nello showroom di Via Durini

Vedi Aggiornamento del 01/08/2011
03/04/2008 - Al Salone 2008, Porro si racconta in prima persona. Lo farà attraverso due presentazioni in opposizione solo apparente: da un lato, in fiera, una panoramica completa sulla propria produzione, focalizzata sulle ultime novità inserite in ambientazioni ancora più complete, sfiziose, articolate, dall’altro, in showroom, una retrospettiva sulla propria storia. Un pretesto per guardarsi indietro e rileggere il proprio percorso, condotto con coerenza e continuità sul tracciato del design. In fiera , le collaborazioni professionali allacciate negli ultimi anni si rafforzano “chiudendo dei cerchi”, per trasformare gli ambienti Porro in veri e propri mondi di rifermento. Piero Lissoni, art director del marchio, mantiene il compito importante di rinnovarne i sistemi: armadi, librerie, contenitori quest’anno ancora più flessibili, eleganti, leggeri, preziosi. Un lavoro sulle finiture – legni bruciati piuttosto che extra-chiari – , sui meccanismi di apertura, sui colori, e una ricerca sugli spessori, per togliere il superfluo e regalare più spazio ad oggetti e movimenti. Elementi duttili ideali per la casa, per l’ufficio, per gli spazi collettivi, indirizzati a chi in ogni momento della giornata privilegia una raffinata funzionalità. Anche con Jean Marie Massaud e Christophe Pillet , nuove voci del design Porro , il lavoro è nel segno del completamento. Se Massaud riprende i suoi pezzi più celebri, il letto Lipla e il tavolo Synapsis , per crearne nuove varianti dimensionali e formali e oggetti-satellite, Pillet si concentra sull’offerta contract, con nuove proposte per l’ufficio e l’ampliamento del progetto della seduta H.chair , traghettata da singolo elemento a vera e propria famiglia, grazie alle nuovi versioni su razze per l’ufficio operativo, in pelle per le aree direzionali, in tessuto la ricettività. Nello showroom di Via Durini 15 , invece, Porro ricostruisce la propria storia, mostrando come il design sia sempre appartenuto al proprio DNA, dalla fondazione in Brianza nel 1925, al lavoro con Munari– che nel 1966 ha disegnato il logo aziendale -, fino all’art direction affidata a Piero Lissoni nel 1989. Un flusso di coscienza dove passato, presente e futuro si susseguono in un filo continuo, e dove prototipi, studi, prodotti industriali ed edizioni limitate si mescolano liberamente, per mostrare che ogni progetto è sempre stato affrontato con lo stessa passione e dedizione, la stessa maniacale attenzione al dettaglio che rende identificabile al primo sguardo lo stile rigoroso e pulito dell’azienda. Progetti storici, come il carrello portavivande in legno e cristallo Cubovo progettato da Bruno Munari negli anni ‘60, rieditato per quest’occasione, accanto ai prodotti contemporanei più rappresentativi, fino ai pezzi della collezione Material House. Un’offerta di nicchia, arredi numerati e realizzati pazientemente a mano, uno ad uno, che pone Porro un passo oltre le altre aziende, per la capacità di offrire un qualcosa in più ai consumatori più attenti e sensibili: un oggetto artigianale, d’atelier, prezioso per la sua unicità. Synapsis quadrato - Design Jean Marie Massaud 2008 Nuovo formato quadrato per il tavolo Synapsis. Un prodotto innovativo per la particolare struttura delle gambe creata in tondino d’acciaio cromato; una base trasparente e leggera dal punto di vista visivo, resa ancora più eterea dal piano sottile a cui viene abbinata che può essere in Pral ®, laccato nei colori di campionario, o in essenza. H.chair - Design Christophe Pillet 2007 H. chair, la seduta confortevole ed avvolgente di Christophe Pillet, si trasforma in una famiglia, aprendosi ai molteplici utilizzi contract. Diverse tipologie - la versione standard con 4 gambe e il modello con razze– si coniugano con diversi rivestimenti: pelle, tessuto o materiale plastico. La funzionalità e la comodità insite nel disegno continuo della scocca, un morbido guscio che si curva dolcemente ricalcando fedelmente il profilo umano, adattano lo stesso progetto ad usi differenti, dalla seduta da pranzo alla poltroncina per il living, alla sedia operativa per l’ufficio. Porro fuori salone: TEMPO - concept piero lissoni Showroom via Durini 15, Milano T. 02 76394408 durini.trade@porro.com Dal 16 al 21 aprile 2008 dalle 10 alle 21 Logo Porro - Design Bruno Munari 1966 Cubovo - Design Bruno Munari 1962, riedizione del 2008 Carrello portavivande in legno laccato (verde o bianco) e vetro. Dimensioni: 52x52x60 cm Modern – edizione speciale per collezione Material House Per Material House, la collezione ideata da Piero Lissoni re-interpretando con interventi manuali i prodotti più significativi del catalogo Porro, la struttura modulare di Modern diventa un gioco di forme e colori primari, che contrappone elementi in legno massiccio di Hemlock grezzo, a vani verniciati a mano. Appesa alla parete, si trasforma in una vera e propria scultura tridimensionale, a metà strada tra un’opera pop e una costruzione in lego fuori scala. Per ulteriori informazioni: Ufficio stampa R+W Design & Brand Management Via Giusti 26 20154 Milano t. +39 02 33104675 f. +39 02 33106747 barbara.barbato@r-w.it
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati