Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, i tecnici chiedono norme certe e più controlli
NORMATIVA Superbonus 110%, i tecnici chiedono norme certe e più controlli
RISPARMIO ENERGETICO

Trento: contributi al risparmio energetico

Semplificazione per rilanciare un settore già all’avanguardia in Trentino

Vedi Aggiornamento del 18/11/2008
Commenti 7019
30/04/2008 - La giunta provinciale di Trento, su proposta dell’assessore all’energia Ottorino Bressanini, ha approvato il bando per il 2008 per la concessione di contributi in materia di energia. Il bando dà attuazione alla nuova disciplina dei criteri per la concessione dei contributi previsti dalla legge provinciale n. 14 del 1980 riguardante la realizzazione di interventi di risparmio energetico e di utilizzazione di energia da fonti rinnovabili.

Come già previsto dalla delibera dei criteri approvata dalla Giunta provinciale nel dicembre scorso (n. 2744 del 7.12.2007), i diversi interventi ammissibili verranno trattati secondo due distinti iter tecnico-amministrativi, chiamati “procedura semplificata” , per interventi che prevedono una spesa ammissibile inferiore a 25mila euro, e “procedura valutativa” per gli interventi con spesa superiore ai 25mila euro.

Le principali novità, riguardano la “procedura semplificata” ovvero la gran parte degli interventi che vengono realizzati (quelli con spesa ammessa inferiore o uguale a 25mila euro), e consistono:
A) nel fatto che i soggetti richiedenti possano accedere ai contributi senza aver preliminarmente presentato un’istanza all’amministrazione come avveniva inderogabilmente in passato; il cittadino potrà rivolgersi all’amministrazione solo ad avvenuta esecuzione e pagamento dell’intervento; l’introduzione di questo principio consente di ridurre al minimo i tempi di attesa per incassare il contributo da parte del cittadino;
B) nell’organizzazione di un sistema innovativo di istruttoria delle pratiche che riduce i tempi amministrativi e i disagi per il cittadino, semplificando radicalmente gli adempimenti; il tutto si basa su un sistema di prenotazione telefonica (contact center 0461-497300) che attribuisce al richiedente un ordine di priorità e fissa un appuntamento per la consegna della documentazione dell’intervento in uno dei dodici sportelli dislocati sul territorio; al termine di questo incontro il cittadino – se la documentazione è completa – conosce l’entità del contributo spettante e nel giro di qualche settimana riceverà il relativo accredito sul proprio conto corrente.

Soggetti beneficiari del bando 2008 sono i privati (persone fisiche e giuridiche) ed onlus; le imprese; gli enti pubblici; le E.S.Co. (Energy Services Companies), cioè le società operanti nel settore dei servizi energetici.

Al bando sono allegate le diciannove “schede tecniche”, corredate dall’elenco della documentazione da produrre e dalle “schede descrittive dell’intervento” che dovranno essere compilate dal richiedente. Il testo delle schede tecniche è stato opportunamente corretto e integrato rispetto a quello approvato con la delibera dei criteri n. 2744 del 7 dicembre 2007. Inoltre sono stati predisposti e allegati i facsimili delle domande.

Consulta i documenti


Fonte: www.provincia.tn.it

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, lo conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa