Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sblocca Cantieri, ecco l’elenco delle opere prioritarie
LAVORI PUBBLICI Sblocca Cantieri, ecco l’elenco delle opere prioritarie
TOPOGRAFIA

Catasto: fissati i criteri per la gestione comunale

di Rossella Calabrese

L’Agenzia del Territorio ha disciplinato il sistema di interscambio dei dati

Vedi Aggiornamento del 27/08/2010
Commenti 6913
28/04/2008 - Con un Provvedimento del 16 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 23 aprile scorso, l’Agenzia del Territorio ha fissato le modalità d’interscambio e i criteri per la gestione della banca dati catastale nazionale da parte dei Comuni. I Comuni hanno accesso alla banca dati catastale unitaria nazionale attraverso l’infrastruttura tecnologica, le applicazioni informatiche ed i servizi di interscambio realizzati dall’Agenzia del Territorio, secondo quanto disposto dal DPCM del 14 giugno 2007 recante “Decentramento delle funzioni catastali ai comuni” ( leggi tutto ). I servizi di fornitura dei dati catastali dei quali i Comuni fruiscono e i servizi di interscambio e cooperazione attraverso i quali gli stessi Comuni forniscono informazioni e dati per la banca dati catastale unitaria nazionale, sono disciplinati dal Decreto del 13 novembre 2007 dell’Agenzia del Territorio ( leggi tutto ). I medesimi servizi di interscambio servono all’Agenzia del Territorio e ai Comuni per cooperare in materia edilizia e tributaria. Tutti i servizi di interscambio e di cooperazione applicativa con la banca dati catastale unitaria nazionale saranno erogati dall’Agenzia del Territorio gratuitamente sulla propria Porta di dominio. Per la fruizione di tali servizi, i Comuni potranno riutilizzare i programmi informatici già realizzati da pubbliche amministrazioni. Fino alla completa adesione di tutti i Comuni ai servizi di interscambio, l’Agenzia renderà comunque disponibili gratuitamente analoghi servizi, in modalità semplificata, ma a gestione manuale, mediante il Portale per i Comuni, il quale sarà mantenuto come sistema integrativo transitorio per lo scambio di dati in forma digitale. Fino alla completa implementazione delle funzioni di cooperazione applicativa puntuale, l’accesso alla banca dati catastale unitaria sarà consentito, gratuitamente, attraverso i servizi di consultazione telematica dell'Agenzia del Territorio. Per l’esercizio delle funzioni catastali, i Comuni utilizzano le applicazioni informatiche secondo i criteri descritti nell'allegato B al protocollo d’intesa sottoscritto da Agenzia del Territorio e ANCI il 4 giugno 2007 (allegato sotto).

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, lo conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa