Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, la caldaia a condensazione permette il ‘salto di classe’?
NORMATIVA Superbonus 110%, la caldaia a condensazione permette il ‘salto di classe’?
AZIENDE

Sistemi Schüco per la nuova sede del Consorzio Cooperative Costruttori di Bologna

di

Commenti 4829
09/05/2008 - E' stata da poco ultimata a Bologna la nuova sede del Consorzio Cooperative Costruttori. L'edificio sorge su un lotto di circa 4700 mq ricavato dal più ampio comparto Ducati in via Emilia Ponente a Borgo Panigale, nella zona Ovest di Bologna. Il sito è stato oculatamente scelto per le intrinseche caratteristiche di visibilità e vicinanza agli assi autostradali. Ubicata in un'area dalla spiccata vocazione industriale, affronta un contesto difficile dal punto di vista urbanistico: la via Emilia, che presenta caratteristiche impegnative e sfide difficili per il progettista che si trova a confrontarsi con il tema della costruzione dell'identità, in un luogo dove l'identità sembra essere assente. Questo tema è stato affrontato e risolto da Open Project attraverso la messa in campo di un linguaggio architettonico coraggioso, capace di affermare senza timidezza il suo essere nel territorio, contribuendo con la sua sola elegante presenza alla riqualificazione dell'intorno. L'intervento si estende per circa 7200 mq disposti su 9 piani. Funzionalmente le necessità del Consorzio erano sostanzialmente di due tipi: operative e di rappresentanza. Queste sono state organizzate da un punto di vista spaziale in modo da ottenere una serie di luoghi che fossero al tempo stesso indipendenti e interagenti. Al piano terra una serie di elementi geometrici, caratterizzati dall'alternanza di trasparenze e opacità, ospitano gli spazi di accoglienza, espositivi e sale riunioni ottemperando alle funzioni di rappresentanza. E' interessante notare come, compositivamente, questi elementi facciano in un certo senso da base per il corpo longitudinale sovrastante che ospita invece le funzioni più strettamente operative. Quasi una metafora del modo contemporaneo del fare impresa, ovvero di una prassi che necessita di una solida base di rappresentanza per essere interconnessa al resto del mondo e poter così meglio agire. Il grande corpo sospeso si presenta come l'elemento forte dell'intero insieme e, dal punto di vista linguistico, coniuga sapientemente grammatiche architettoniche diverse che si esaltano scambievolmente prendendo atto di come la vibrazione compositiva non possa venire da un contesto che non presenta punti forti con cui dialogare, ma piuttosto dev'essere raggiunto per via endogena, offrendo se stesso al proprio intorno come landmark. Questo nitido volume offre attraverso i prospetti le proprie due anime. La prima costituita dai fronti sud, est e ovest che ha un carattere impenetrabile, formata da un rivestimento in zinco-titanio, per schermare e isolare termicamente l'edificio, riecheggia con le proprie scaglie tecnologiche il sistema produttivo del lotto. La seconda invece, in antitesi con la prima, offre un episodio architettonico di rara leggerezza. Costituita da una facciata continua in vetro, mostra senza pudore le viscere dell'edificio e la sua struttura portante che culmina nella serie di tre pilastri inclinati verso l'esterno quasi a indicare la vocazione segreta del manufatto a offrirsi al proprio intorno. La vetrata, realizzata grazie ai sistemi di facciata Schüco FW 60+ e ai profili Royal S , rappresenta un significativo esempio di come la tecnologia possa essere utilizzata come materiale da costruzione senza limitare la libertà compositiva del progettista che anzi scopre nuovi modi di operare. La facciata declina ulteriormente il tema della dualità nell'alternanza delle visioni diurna e notturna dell'edificio che nottetempo, illuminato dall'interno, sembra enfatizzare a più forte ragione la propria vocazione a landmark. Schüco Italia su Edilportale.com Ufficio Stampa e R.P. Prima&Goodwill Via E. Fermi 11/A 37135 Verona tel 045 8204222 fax 045 8204348 federica.zanutta@goodwill.it

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Partecipa