Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Covid-19 e superbonus 110% hanno rallentato l’edilizia nel 2020
MERCATI Covid-19 e superbonus 110% hanno rallentato l’edilizia nel 2020
CONCORSI

Torino copre gli accessi delle stazioni della metropolitana

di Roberta Dragone

Concorso indetto in occasione del XXIII UIA World Congress

Vedi Aggiornamento del 06/02/2009
Commenti 4512
13/06/2008 – Il XXIII Congresso mondiale degli Architetti è imminente, e a Torino si moltiplicano gli appuntamenti e le iniziative che fanno parlare di architettura e che vogliono coinvolgere un pubblico vasto. Collegate dalla stretta collaborazione tra l’Ordine degli Architetti di Torino e GTT, Gruppo Torinese Trasporti, due importanti iniziative hanno per protagonista la linea 1 della metropolitana automatica di Torino : la mostra AfterVille. The Underground Exhibition, e un concorso internazionale di idee per la progettazione delle coperture degli accessi delle stazioni della metropolitana.
 
Le due proposte sono occasioni uniche per avvicinare le stazioni torinesi a quelle delle metropolitane delle maggiori città europee, che già usano pensiline come arricchimento degli accessi e mostre e allestimenti per intrattenere il pubblico durante le attese dei treni e per rendere più gradevoli gli spazi.
 
Con la grande mostra AfterVille. The Underground Exhibition , che si inaugura oggi, si è voluto offrire qualcosa di più: 10 città ideali straordinariamente ospitate in 10 stazioni della linea 1, come sale di un museo, a sottolineare l’indubbia percezione di “futuro” come nessuna altra sede avrebbe potuto fare.
 
La mostra coinvolgerà il grande pubblico dei viaggiatori della metropolitana (circa 80.000 persone al giorno). La stessa cosa avverrà con i risultati del concorso che GTT lancerà ufficialmente durante il Congresso mondiale degli Architetti il 2 luglio.
 
Coprire gli accessi alle stazioni della metropolitana, e caratterizzare il percorso della nuova linea 1 anche attraverso un segno architettonico di superficie. È questa l’idea che sta alla base del bando internazionale di idee presentato giovedì 12 giugno.
Il concorso, promosso dal Gruppo Torinese Trasporti insieme a Ordine degli Architetti della Provincia di Torino e la Città di Torino (Assessorati alla Viabilità e Trasporti e all’Urbanistica), verrà lanciato in occasione del Congresso Mondiale degli Architetti che si terrà a Torino dal 29 giugno al 3 luglio.
 
La prima metropolitana automatica d’Italia ha riscosso un crescente successo: non solo per le sue
qualità trasportististiche ma anche per le soluzioni architettoniche, in particolare le stazioni a volume aperto e il tunnel di banchina.
 
Il concorso punta ora ad individuare le idee migliori per realizzare una copertura unica degli
ingressi, sull’esempio di molte altre città, soprattutto straniere. Ai concorrenti è lasciato comunque spazio per diverse soluzioni realizzative tenendo conto delle 14 stazioni già in servizio (da Fermi a
Porta Nuova per un totale di 34 ingressi), sulle quali dovranno essere realizzati interventi di posa molto leggeri, e delle 6 in fase di costruzione (per un totale di 12 ingressi) nella parte da Porta
Nuova al Lingotto.
 
Il bando internazionale sarà pubblicato ufficialmente il 2 luglio.
Tutta la documentazione sarà disponibile presso la Direzione GTT di corso Turati 19/6.
I soggetti partecipanti avranno 70 giorni di tempo dalla pubblicazione del bando per presentare i loro progetti.
La giuria sarà composta da un rappresentante del Gruppo Torinese Trasporti, dell’Assessorato alla Viabilità e ai Trasporti, dell’Assessorato all’Urbanistica, dell’Unione Internazionale Architetti e da un membro di Urban Center.
 
Il vincitore riceverà un premio di 8 mila €. I progetti saranno di proprietà della Città e di GTT.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui