Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Agibilità, un bypass per gli abusi edilizi?
NORMATIVA Agibilità, un bypass per gli abusi edilizi?
EVENTI

The new Italian Design: un anno dopo

di Cecilia Di Marzo

Dopo la mostra in Triennale, tavola rotonda sui giovani

Commenti 1914
17/06/2008 - Diffondere la cultura del design incontrandone i protagonisti: questo è quanto si propone Design Library con  “I giovedì del Design”. Un appuntamento fisso, che si rinnova tutte le settimane alle ore 21.15 da quasi due anni, coinvolgendo addetti ai lavori, appassionati o semplici curiosi. Questa settimana l’incontro è dedicato ai giovani , alle loro prospettive, al futuro del design italiano, prendendo spunto dalla mostra “The New Italian Design”.
L’esposizione, ospitata un anno fa alla Triennale di Milano, partiva dal presupposto che il mondo del design oggi non sia caratterizzato da nuove tendenze stilistiche, quanto piuttosto da un sostanziale cambiamento di ruolo della professione del designer, che si estende a nuovi settori: dal food al web, dal tessile alla comunicazione aziendale.
 
Ad un anno dalla chiusura di “The New Italian Design” si possono trarre i primi bilanci. A parlarne è stato invitato Andrea Branzi , tra i protagonisti dei momenti più importanti e stimolanti del design italiano e curatore della mostra, e 3 designer, che dell’esposizione sono stati protagonisti:
 
Odoardo Fioravanti , designer milanese d’adozione, è titolare nella Nazionale Italiana del Design. I suoi lavori spaziano dall’industrial design al furniture, dall’exhibit al graphic design. Tra le sue collaborazioni: Coop, Opos, Outlook Design Italia, Desalto, Guzzini;
 
Giulio Iacchetti - Compasso d'Oro per la posata biodegradabile ‘Moscardino’ di Pandora Design, firmata con Matteo Ragni ed esposta nella collezione permanente del MoMA di New York, progetta per: De Vecchi, F.lli Guzzini, Mandarina Duck; per Coop ha ideato il progetto ‘Design alla Coop’;
 
Paolo Ulian - Allievo di Enzo Mari, collabora nel suo studio fino al 1992 e in seguito partecipa alle mostre allestite nello spazio Opos a Milano. Ha progettato per: Aleph Driade, Bieffeplast, FontanaArte, BBB Bonacina, Zani&Zani ,Seccose, Droog Design, Coop.
 
Il dibattito sarà moderato da Beppe Finessi , architetto, critico e storico del design.
 
“I Giovedì del Design ” è una delle iniziative di Design Library , il primo spazio polifunzionale dedicato al design. Nato come biblioteca, oggi è un vero e proprio punto di riferimento per la promozione della “cultura del progetto”. Recentemente Design Library si è ampliata con l’apertura di Design Library Cafè . A separare i due spazi, semplicemente un vetro, per sottolineare la continuità e la volontà di scambio fra le due realtà (concept di James Irvine e Maddalena Casadei). Design Library è un progetto di DesignPartners , il primo gruppo integrato di società di servizi dedicati ad aziende internazionali che fanno del Design un asset strategico. DesignPartners unisce 8 società con esperienza decennale tra cui Zona Tortona, Recapito Milanese, Design Italia.
 
Fonte: comunicato stampa PressGate | DesignPartners

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui