Carrello 0
EVENTI

VEMA: dalla Biennale di Venezia a Roma

di Cecilia Di Marzo
Commenti 5704

Il tema della ‘città nuova’ in mostra alla Casa dell’Architettura

Vedi Aggiornamento del 18/05/2009
Commenti 5704
14/07/2008 - Si inaugura oggi, 14 luglio 2008, alle ore 17.00 presso la Casa dell'Architettura a Roma, la mostra VEMA a Roma. Il tema della città nuova del Padiglione Italiano alla X Mostra Internazionale di Architettura. Dalla Biennale di Venezia alla Casa dell'Architettura di Roma.
 
La mostra. L'argomento proposto – come scrive lo stesso Franco Purini - è la progettazione di una nuova città. Una città di fondazione, ma anche una città ideale, una città innovativa una città utopica collocata in prossimità dell'incrocio dei corridoi ferroviari europei Lisbona-Kiev e Berlino-Palermo. La città, situata tra Verona e Mantova, si chiamerà Vema e sarà progettata da venti architetti o gruppi di architetti tra i trenta e i quarant'anni che affronteranno altrettanti problemi tra i quali la casa, i luoghi di lavoro, il corpo, l'arte, le infrastrutture, i media, il verde, il tempo libero, l'energia. In un tentativo di coinvolgere il tema della sostenibilità con quello della necessità di riconfermare il ruolo essenziale, anche sul piano rappresentativo dello spazio pubblico, Vema si pone, seppure all'interno dei limiti di una simulazione virtuale, come un esperimento totale, che ripercorre ogni ambito progettuale della città.
 
I Progetti. Gli architetti invitati a progettare Vema sono stati: Avatar, Dogma¦Office/Pier Vittorio Aureli, Lorenzo Capobianco, Elastico spa+3, Giuseppe Fallacara, Santi Giunta, Iotti e Pavarani, Moreno-Santamaria-Laezza, Liverani e Molteni, MaO, Antonella Mari, Masstudio, Stefano Milani, Moduloquattro, Tomaso Monestiroli, Massimo Ferrari, OBR – Open Building Research, Gianfranco Sanna, Andrea Stipa, Studio Eu, Alberto Ulisse.
I gruppi sono stati selezionati tramite una paziente ricognizione su libri e riviste, tenendo anche conto della complessità della scena architettonica italiana, che presenta notevoli articolazioni regionali oltre a consistenti e profonde differenze di impostazione tra le numerose scuole di architettura.
 
La mostra sarà introdotta da una Tavola Rotonda cui prenderanno parte Amedeo Schiattarella, Presidente Ordine Architetti, P.P.C. di Roma e provincia, Margherita Gruccione, Direttore del Servizio Architettura e Urbanistica - Ministero per i Beni e le Attività Culturali -  PARC, Massimo Locci, Membro Giunta Nazionale dell'INARCH, Giuseppe Pullara, Giornalista Corriere della Sera, Francesco Ventura, Professore ordinario presso il Dipartimento di Urbanistica e Pianificazione del Territorio dell'Università degli Studi di Firenze e Franco Purini, Professore ordinario presso la Facoltà di Architettura Valle Giulia dell'Università La Sapienza di Roma. Interverranno, inoltre, Margherita Petranzan, Livio Sacchi, Nicola Marzot, Gianluigi Coghi, Santo Giunta, ma0, Tomaso Monestiroli, Massimo Ferrari, Andrea Stipa.

Fonte: Ufficio stampa Casa dell'Architettura
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa