Carrello 0
Premio Europeo dello Spazio Pubblico Urbano 2008
RISULTATI

Premio Europeo dello Spazio Pubblico Urbano 2008

di Cecilia Di Marzo

Vince l’intervento a Barking Town Square di Londra

Vedi Aggiornamento del 24/08/2009
25/07/2008 – La V edizione del Premio Europeo dello Spazio Pubblico Urbano 2008 ha avuto per oggetto gli interventi di riqualificazione e creazione di spazi pubblici effettuati nelle città europee negli anni 2006-2007. Istituito nel 2000 dal Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona (CCCB) e dall’ Istituto Francese di Architettura , a partire dalla seconda edizione ha visto la partecipazione dell’ Architecture Foundation di Londra, del Nederlands Architectuurinstituut di Rotterdam e dell’ Architekturzentrum di Vienna.
Nato allo scopo di conoscere e favorire gli interventi di recupero e creazione di spazi pubblici in tutta Europa, il premio annuale è conferito sia al progettista sia all’istituzione promotrice del progetto per incentivare gli investimenti delle amministrazioni nella riqualificazione degli spazi pubblici che migliorino la qualità della vita nelle città.
 
Il vincitore del Premio 2008 è la Barking Town Square (2005-2007) di Londra.
L’intervento, commissionato dalla London Borough of Barking and Dagenham, riguarda una superficie di 6468 mq ed è opera di muf architecture/art con Allford Hall Monaghan and Morris.
 
La giuria ha inoltre assegnato una menzione speciale a:
·         centrum.odorf di Innsbruck (Austria) di Froetscher Lichtenwagner.
·         Other People’s Photographs a Folkestone (Regno Unito) della Strange Cargo Arts Company
·         Torre del Homenaje a Huéscar (Spagna) dell’architetto Antonio Jimenez Torrecillas.

La Torre del Homenaje é una postazione militare d’avvistamento che, una volta ridotta la sua altezza dopo la conquista della cittá nel 1434, si convertí in costruzione civile. L’obiettivo del progetto é recuperare la vista dell’orizzonte dalla torre; innalzarsi fino a raggiungere la vista del paesaggio. Restaurare é qui, prima di tutto, poter guardare.
 
La posizione dell’edificio viene determinata dalle condizioni topografiche favorevoli alla creazione di una rete di controllo visivo del territorio; ma la distruzione di gran parte dell’alcazaba di Huéscar e il taglio della sua Torre del Homenaje, rendono difficili la lettura di questi vincoli visuali, la relazione tra l’ambiente costruito e quello naturale, tra il monumento (come elemento singolare) e l’estensione indefinita del suo paesaggio.
 
Il progetto valorizza il sito a queste due scale: la prossima, sottolineando la singolaritá dell’edificio all’interno del tessuto urbano, e la distante, innalzando una piattaforma panoramica che ristabilisca il vincolo tra cittá e territorio, tra spazio urbano e paesaggio naturale.
 
 
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
La domotica, quali risvolti sociali ed economici per le famiglie? Leggi i risultati