Carrello 0
EVENTI

Urbanpromo 2008. Città, trasformazioni, investimenti

di Rossella Calabrese
Commenti 6161

A Venezia dal 12 al 15 novembre 2008

Vedi Aggiornamento del 04/02/2009
Commenti 6161

24/09/2008 - Ancora una volta sarà Palazzo Franchetti , sede dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti a Venezia , ad ospitare Urbanpromo , iniziativa collaterale alla Biennale di Architettura . L’evento di marketing urbanistico, organizzato dall’ INU (Istituto Nazionale di Urbanistica) e dalla sua società di servizi Urbit (Urbanistica Italiana srl), giunto alla sua quinta edizione, avrà luogo dal 12 al 15 novembre 2008 .

Urbanpromo incoraggia il paternariato pubblico-privato e la cooperazione interdisciplinare, costituendo un efficace luogo di confronto per: enti detentori di poteri di pianificazione; proprietari pubblici e privati di complessi immobiliari da valorizzare; promotori immobiliari; imprese di costruzione; istituti di credito e fondazioni bancarie; investitori nell'immobiliare; società di intermediazione; realizzatori e gestori di infrastrutture e reti dei servizi; soggetti pubblici, privati e del mondo cooperativo coinvolti nella programmazione, realizzazione e gestione di servizi; istituti di ricerca; professionisti e studiosi.
 
Di notevole spessore saranno i seminari in programma, dedicati all’etica dell’architettura e alla qualità del paesaggio, nonché all’housing sociale e all’impiego dell’energia sostenibile nelle città. Solo per fare un esempio, Mario Cucinella sarà testimonial di un convegno promosso da INU e Ministero dell’Ambiente, dal titolo “Energia sostenibile nelle città” . Nello specifico, i temi cardine nei forum di Urbanrpomo 2008 saranno: pianificazione strategica e marketing territoriale; partenariato pubblico privato nel real estate e nel facility management ; infrastrutture e mobilità per uno sviluppo sostenibile.
 
Nei quattro giorni di Urbanpromo saranno premiati i vincitori dei concorsi annunciati nell’edizione 2007 per le categorie: “Urbanistica”, “Energia sostenibile nelle città”, “Itinerari in trasformazione: Documenti per Urbanpromo”, “Il miglior piano regolatore delle città del vino” e “Ideazione della linea grafica per il concorso nazionale Il miglior piano regolatore delle città del vino”.
 
Tra i vincitori del “Premio Urbanistica ”, accanto ai nomi noti di Zaha Hadid (premiata per il Museo del Mediterraneo a Reggio Calabria) e di Jean Nouvel (premiato per il progetto di Colle Val d’Elsa), spicca lo studio emergente OBR di Genova, progettista del Museo Pitagora a Crotone. Tra le amministrazioni vincitrici da segnalare la presenza, per la prima volta, di due regioni – Piemonte e Basilicata – e due province – Salerno e Pesaro-Urbino : un segnale significativo dei progressi di alcuni Enti territoriali nell’innovazione delle modalità di pianificazione, urbanistica, strategica e operativa, pur in assenza di una legge urbanistica nazionale.
 
Di seguito i nomi dei vincitori del “Premio Urbanistica”, suddivisi in tre categorie. Per la sezione “Qualità delle Infrastrutture e degli Spazi Pubblici ” in pole position: Regione Basilicata , progetto “Val d’Agri”, Concorso Internazionale di idee per la progettazione di un ponte sul lago del Pertusillo; Provincia di Salerno , P.I. Valle dell’Irno, P.I. Piana del Sele; Costruzioni Immobiliar i, Pomigliano d’Arco, col comparto edificatorio “Masseria Paciano”.
 
Per la sezione “Inserimento nel Contesto Urbano ” sono stati proclamati vincitori: il Comune di Reggio Calabria , progetto Regium Waterfront; la Regione Piemonte col Programma di Qualificazione Urbana (pqu); Colle Promozione spa con “Fabbrica Colle”; il Comune di Crotone col “Museo di Pitagora”.
 
Per la sezione “Equilibrio degli Interessi”: il Comune di Fidenza , con “Quartiere Europa, P.P. Loghetto e Polo Produttivo Bastelli”; la Provincia di Pesaro e Urbino e i Comuni Pian del Bruscolo col ”Laboratorio strategico della città futura della bassa valle del Foglia”; il Comune di Forlì , col “Progetto Centro Storico”.
 
Pannelli, plastici e presentazioni video saranno ospitati all’interno di una mostra dedicata a progetti e occasioni d’investimento, proposti dagli Enti e dalle Società partecipanti, a complemento dei dibattiti e dei workshop sui casi studio. A tal proposito, ha asserito il prof. Stefano Stanghellini , ordinario dell’Università IUAVdi Venezia e presidente di Urbit : “Urbanpromo è un luogo dove si pensano le città e gli edifici; è un luogo in cui si prefigurano visioni di mondi migliori, condividendo con tutti gli attori che partecipano alle trasformazioni del territorio, teorie, strategie e buone pratiche attraverso le quali si aspira a raggiungere livelli apprezzabili di risparmio energetico, di rispetto per le risorse ambientali, di efficienza dei sistemi infrastrutturali, di equità sociale, insomma di qualità dell’abitare, per consentire un uso saggio del territorio, come auspica Aaron Betsky ”.
 
Nel corso delle quattro giornate un concorso su base referendaria valuterà i progetti della mostra più graditi dai visitatori per l’individuazione del vincitore del premio "Urbanistica 2008” , consegnato nell’edizione 2009.
  
Urban Promo sarà anche la sede della premiazione del Concorso “ Energia sostenibile nelle città ”. Il concorso, promosso dal Ministero dell’Ambiente e dall’ Istituto Nazionale di Urbanistica , nell’ambito della campagna Energia Sostenibile per l’Europa (SEE) in Italia, con l’intento di diffondere su tutto il territorio nazionale buone pratiche per la sostenibilità, si rivolge a Amministrazioni pubbliche e operatori privati che “abbiano adottato progetti architettonici e urbanistici finalizzati a gestire processi di trasformazione sostenibile del territorio e sperimentare innovative azioni di governo responsabile dell’ambiente naturale e costruito”. Testimonial della cerimonia di Premiazione sarà l’architetto Mario Cucinella , che terrà una lecture sul tema della sostenibilità nella progettazione urbana e architettonica.
 
Nello specifico, il premio è bipartito in due categorie. La sezione A – “Metodologia” è dedicata alle linee metodologiche utilizzate nell’elaborazione di piani e progetti urbanistici ed è rivolta alla diffusione di elementi originali di natura tecnico-scientifica e socio-culturale inerenti alle specifiche finalità del concorso. La sezione B – “Progetti Energeticamente Sostenibili” è indirizzata alla ricerca di nuove soluzioni progettuali “sostenibili” a livello edilizio ed urbano in grado di migliorare la gestione del capitale energetico delle città.A presiedere la commissione giudicatrice del Concorso Corrado Clini, Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.
 
I vincitori del concorso in Italia potranno concorrere anche al premio Sustainable Energy Europe (SEE), lanciato dalla Commissione Europea lo scorso 26 agosto, con premiazione prevista a Bruxelles il 10 febbraio 2009, durante la settimana Europea per l’Energia Sostenibile.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa