Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
FINANZIAMENTI

Marche: 8 mln per gli alloggi a canone sostenibile

L’iniziativa promuove riqualificazione ambientale e risparmio energetico

Vedi Aggiornamento del 11/03/2009
Commenti 3745
12/09/2008 - La Regione Marche ha indetto un nuovo bando di concorso per la realizzazione di “programmi di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile”, di prossima pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.
 
“Questo intervento – sottolinea l’assessore regionale all’Edilizia, Gianluca Carrabs - coniuga perfettamente l’ecologia con l’economia. Infatti, oltre a dare una risposta sociale, creando nuove abitazioni da assegnare in locazione a un canone calmierato, promuove la riqualificazione ambientale e il risparmio energetico”.
 
L’iniziativa si avvale di risorse finanziarie per circa 7 milioni di euro, oltre a quelle che verranno stanziate dai Comuni partecipanti, per un ulteriore milione di euro. Lo scopo è di riqualificare quartieri caratterizzati da disagio abitativo, degrado edilizio e dei servizi, mediante la realizzazione di alloggi da cedere in locazione a canone calmierato e il miglioramento della rete infrastrutturale urbana.
 
Le domande di partecipazione dovranno essere presentate dai Comuni entro 180 giorni dalla pubblicazione del bando. Inoltre è prevista una riserva di finanziamenti per i Comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti.
 
“Un segnale importante – evidenzia Carrabs - che recepisce le esigenze dei piccoli comuni delle nostre aree interne, che finalmente non concorreranno con i comuni più grandi, quasi tutti distribuiti sulla fascia costiera Attraverso scelte simili si afferma il riequilibrio territoriale fra costa ed entroterra”.
 
Gli alloggi da realizzare dovranno conseguire un rendimento energetico superiore almeno del 30 per cento rispetto alla normativa vigente. I criteri di selezione prediligeranno, tra l’altro, le proposte che prevedono il recupero edilizio nei centri storici, la partecipazione finanziaria di altri soggetti pubblici e privati, i caratteri di ecosostenibilità degli interventi.
 
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui