Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Equo compenso e gare di progettazione agili, le proposte dei professionisti
PROFESSIONE Equo compenso e gare di progettazione agili, le proposte dei professionisti
FINANZIAMENTI

Piano casa: al via Sgr di Cassa depositi e prestiti

di Paola Mammarella

La Cassa parteciperà ad iniziative nel settore dell’edilizia residenziale

Vedi Aggiornamento del 14/01/2009
Commenti 5536
26/09/2008 - Il Consiglio di Amministrazione della Cassa Depositi e Prestiti, nella riunione del 24 settembre scorso, ha approvato la costituzione di una Società di gestione del risparmio (Sgr) di fondi comuni di investimento immobiliari, attraverso la quale Cassa potrà prendere parte ad iniziative nel settore dell’edilizia residenziale e nella valorizzazione del patrimonio degli Enti pubblici territoriali, come quelle previste dal Decreto 112/2008 (“ Piano casa ” e “Ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare di regioni, comuni e altri enti locali”) nonché avviare ulteriori progetti nel social housing.
 
In base alle dichiarazioni rilasciate da Alfonso Iozzo, presidente della Cassa Depositi e prestiti, la Società di Gestione del Risprmio muoverà circa 1 miliardo a partire dall’inizio del 2009, data in cui è atteso l’ok della Banca d’Italia. Secondo le stime dell’Ance (Associazione Nazionale dei Costruttori Edili), 250 milioni arriverano dalle fondazioni bancarie, 150 dal cofinanziamento statale e 600 saranno messi a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti. Si prevede entro l’anno prossimo la realizzazione di 20 mila unità abitative da destinare a categorie svantaggiate, come famiglie a basso reddito e coppie giovani. I finanziamenti potrebbero aumentare grazie al fondo di 700 milioni per l’edilizia sociale istituito dal Governo e a 1,6 miliardi provenienti dal finanziamento privato, cioè pensioni, assicurazioni e casse previdenziali. Le unità abitative diventerebbero così 100 mila.
 
La Cassa Depositi e Prestiti vanta già una consolidata esperienza nel settore dei fondi comuni di investimento immobiliare grazie alla partecipazione ad iniziative quali:
 
- il fondo etico “Abitare Sociale 1” (AS1), che svolge interventi di social housing in Lombardia, con l’obiettivo di fornire nuove risposte all’emergente bisogno abitativo. CDP è il principale investitore di AS1 (20 milioni di euro) e svolge un ruolo attivo nella governance del fondo;
 
- il “Fondo Milano I”, un fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso riservato ad investitori qualificati, che ha come obiettivo la valorizzazione del patrimonio immobiliare del Comune di Milano. CDP ha svolto il ruolo di assistenza del Comune nella fase preliminare in relazione alla fattibilità del progetto e poi ha assistito il Comune nell’attività di strutturazione ed attuazione dell’operazione.
 
Il Piano Casa è in fase di definizione, soprattutto in merito alle quote finanziarie con cui Stato, enti pubblici e realtà private parteciperanno alla sua realizzazione.  
 
Ricordiamo che la bozza di DPCM attuativo del Piano Casa prevede la creazione di un sistema integrato di fondi immobiliari cui potranno aderire investitori istituzionali di lungo termine ( leggi tutto ).

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui