Carrello 0
DESIGN NEWS

Andromeda illumina il Trianon Palace Hotel di Versailles

Il design nei luoghi della storia

Vedi Aggiornamento del 14/07/2009
01/10/08 - Andromeda ha realizzato l’illuminazione decorativa del Trianon Palace Hotel di Versailles. Inaugurato nel 1910, l’hotel si trova a 500 metri della residenza regale di Luigi XIV, con una splendida vista sulla Reggia. Non un hotel qualsiasi, ma un luogo storico: il Trattato di Versailles, infatti, è stato scritto proprio in una delle sue stanze: la Clémenceau.
Nell’ambito di un importante intervento di riqualificazione dell’intera struttura è nato un progetto di illuminazione decorativa che ha interessato le aree più importanti del palazzo: la Main Entrance, la Galleria, il Fine Dining Restaurant e la Brasserie. Per ogni ambiente sono state studiate soluzioni custom made, adatte a valorizzare il contesto architettonico e funzionale.

Nella Galleria: Knit
Per sottolineare la natura straordinaria del luogo si è scelto di impiegare per la prima volta il design dell’elemento Knit, ideato da Karim Rashid. Utilizzato in un concetto strutturale e docorativo ideato da Michela Vianello, Art Director di Andromeda, che troverà compimento nel 2009 con la presentazione di una nuova serie di strutture, di superfici fluide, in movimento, che introdurranno una nuova tipologia di elementi artistici nel panorama dell’illuminazione.
Partendo dalla main entrance, e lungo gli oltre 30 metri della galleria, 4 ineffabili strutture sospese di 2 metri di altezza e 150 Kg di peso sono fonte di energia e luminosità diffusa. Composte da 1300 Knit, la particolare combinazioni di colori - dal grigio fumo al grigio chiaro, dal cristallo trasparente ad un esclusivo effetto specchio antico - caratterizza ciascuna struttura con un motivo decorativo: ora a spirale, ora a strisce verticali, ora a macchia di leopardo. Mutevole anche nella persistenza in relazione all’intensità della luce.


Nel Fine Dining Restaurant: Perle
La ristorazione al Trianon Palace è stata affidata a Gordon Ramsay che, per l’occasione, ha aperto il primo ristorante in Francia. Nel Fine Dining Restaurant è stata impiegata una anticipazione della collezione Perle.  Disegnata da Michela Vianello per Andromeda, si tratta di sei strutture custom made di 4 metri di altezza, composte ciascuna da 220 sfere in cristallo trasparente. Distribuite in due diverse costruzioni, in calate a spirale e a piani irregolari, le sfere sono realizzate a mano in tre distinte misure e decorate con tre diversi rilievi: a ballottòn, rigate e a coste. Diametro, decoro e distribuzione costituiscono un complesso gioco sulla cui varietà la luce scorre, disegnando un aspetto di grande leggerezza estetica. Un complesso sistema di controllo ed erogazione della luminosità consente di mutare l’atmosfera in relazione alle esigenze della sala.

Nella Brasserie: Le Roi c’est moi
Gordon Ramsay ha voluto anche un secondo ambiente, meno formale: la brasserie la Veranda si affaccia sul magnifico giardino prospicente la Reggia di Versailles. Caratterizzata dalle geometrie della vetrata e dal rigore formale degli arredi, il contrasto tra toni scuri e chiari ha suggerito la scelta degli elementi della collezione Soirée. Si tratta della rivisitazione dello chandelier veneziano attualizzato secondo il gusto di Andromeda. Dal nome evocativo, Le Roi c’est moi, i cinque lampadari sono una presenza attiva nella lunga sala, addolcendo con le proprie morbide forme il profilo rigoroso degli interni. 


ANDROMEDA INTERNATIONAL
Via CALLE MIOTTI, 16
30141 MURANO (VE) 
Tel.: 041736674
Fax: 0415274453
 www.andromedamurano.it
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Partecipa