Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
NORMATIVA

Finanziaria 2009, prorogati gli sgravi nel settore edile

di Paola Mammarella

Detrazioni 36% e Iva agevolata al 10% posticipate al 2011 nel disegno di legge approvato dalla Camera

Vedi Aggiornamento del 25/09/2009
Commenti 13353
21/11/2008 – E’ stato approvato dalla Camera dei Deputati il Disegno di Legge Finanziaria 2009 che, dopo la discussione del 13 novembre scorso, è stato trasmesso al Senato. Si sta concludendo l’iter della norma, iniziato il 30 settembre con l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri.
 
In fase di esame sono state confermate le disposizioni che agiscono sull’articolo 17 della Legge 244/2007, (Finanziaria 2008). La norma dell’anno scorso prevedeva una detrazione del 36% ai fini Irpef per le spese di ristrutturazione, applicabile fino al 2010 fino a un massimo di 48 mila euro per unità immobiliare.
 
La nuova legge proroga la detrazione del 36% fino al 2011. Il prolungamento della detrazione di imposta è applicabile anche all’acquisto di immobili facenti parte di fabbricati interamente ristrutturati da imprese di costruzione o cooperative edilizie. Condizione per usufruire dello sgravio è che i lavori di recupero del patrimonio edilizio siano effettuati entro il 31 dicembre 2011 e che l’alienazione o l’assegnazione avvengano entro il 30 giugno 2012.
 
È stata prorogata al 2011 anche l’applicazione dell’Iva agevolata. L’aliquota in materia di recupero del patrimonio edilizio è fissata al 10%. È stato inoltre differito al 31 dicembre 2009 il termine relativo all’esenzione dalle imposte di bollo, registro, ipotecaria e catastale e delle tasse sulle concessioni governative per atti, contratti, documenti e formalità per la ricostruzione degli immobili distrutti o danneggiati dal terremoto del gennaio 1968 nella Valle del Belice.
 
Sono infine state confermate le norme riguardanti il settore dell’autotrasporto e le disposizioni inerenti all’accisa su gas metano combustibile per uso industriale, su gasolio e gpl impiegati nelle zone montane e in altri territori specifici, come indicato dal Decreto Legge 356/2001.
 
Stessa sorte per le disposizioni in materia di agevolazioni per le reti di teleriscaldamento alimentate con biomassa o con energia geotermica e per il riordino dei trasferimenti dal bilancio dello Stato all`INPS, in conseguenza degli interventi di rimodulazione delle aliquote contributive contenuti nella Legge 296/06, la finanziaria 2007.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui