Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, come funziona se l’immobile è suddiviso in più particelle catastali
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus 110%, come funziona se l’immobile è suddiviso in più particelle catastali
NORMATIVA

Durc: gli enti appaltanti devono acquisirlo d’ufficio

di Rossella Calabrese

Lo prevede il Decreto anticrisi approvato dalla Camera

Vedi Aggiornamento del 18/09/2009
Commenti 16025
15/01/2009 - Le stazioni appaltanti pubbliche sono tenute ad acquisire d’ufficio, anche attraverso strumenti informatici, il Documento unico di regolarità contributiva (DURC) presso gli istituti o gli enti abilitati al rilascio ad ogni fine di legge.
 
È quanto prevede l’art. 16-bis “ Misure di semplificazione per le famiglie e per le imprese” introdotto dalle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera nella legge di conversione del DL 185/2008 anticrisi approvata ieri dalla Camera.
 
Il Servizio Studi della Camera spiega che la disposizione attua i principi stabiliti sia dall’articolo 18, comma 2, della legge 241/1990 in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi, sia dall’articolo 43, comma 5, del Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documenti approvato con DPR 445/2000.
 
Quest’ultima disposizione infatti prevede che in tutti i casi in cui l’amministrazione acquisisce direttamente informazioni relative a stati, qualità personali e fatti presso l’amministrazione competente per la loro certificazione, il rilascio e l’acquisizione del certificato non sono necessari e le suddette informazioni sono acquisite, senza oneri, con qualunque mezzo idoneo ad assicurare la certezza della loro fonte di provenienza.
 
La citata norma dell’articolo 18 della legge n. 241/1990, invece, fa riferimento al principio dell’acquisizione d’ufficio da parte dell’amministrazione procedente di documenti attestanti atti, fatti, qualità e stati soggettivi, necessari per l'istruttoria del procedimento, quando sono in possesso dell'amministrazione medesima, ovvero sono detenuti, istituzionalmente, da altre pubbliche amministrazioni. Tuttavia, in determinati casi, l'amministrazione procedente può richiedere agli interessati i soli elementi necessari per la ricerca dei documenti.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui