Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la terza giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la terza giornata della fiera virtuale dell’edilizia
APPALTI

Passante di Mestre, snellito il traffico metropolitano

di Paola Mammarella

Inaugurata domenica scorsa, l’autostrada a tre corsie lunga 33 Km è costata quasi un miliardo di euro

Commenti 9731
10/02/2009 – Costruito in quattro anni con una spesa di quasi 1 miliardo di euro. È il passante di Mestre, considerato una delle opere di maggiore rilievo non solo per la Regione Veneto, ma anche per il traffico nazionale, inaugurato domenica scorsa dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.
 
Un’autostrada di 33 chilometri, che eviterà ai mezzi pesanti diretti a Est e Ovest di confluire nella tangenziale di Mestre. Il traffico a media e lunga percorrenza sarà separato dai flussi metropolitani, decongestionando l’intera area di Venezia. Sono previsti altri lavori nel corso del 2009 per il completamento dell’interconnessione con l’autostrada A27, l’agibilità del casello di Spinea, le opere di collegamento con la viabilità ordinaria e gli interventi di mitigazione ambientali denominati “Passante Verde”.
 
Alla gestione del passante provvederà fino al 31 dicembre 2032 la Cav, società paritetica creata da Anas e Regione Veneto. La realizzazione è stata invece curata da un gruppo di imprese guidate da Impreglio, tra cui Alissa costruzioni spa, Anese Gino sas, ati Cte-Sidonio, ati Gemmo spa, Aristea servite scarl, ati Serif sas, Aristea servite scarl, Gb Nord srl, Brussi Costruzioni srl, Consorzio Venice link, Cordioli & c. spa, Fracasso spa, Ici coop scarl, ing. E. Mantovani spa, Mestrinaro spa.
 
Il passante, dotato di tre corsie autostradali più una di emergenza, si sviluppa da Dolo a Quarto D’Altino, superando il nodo viario di Mestre e mettendo in collegamento la A4 Padova Venezia, A27 Mestre Belluno e A4 Venezia Trieste. Tra le dotazioni 8 passaggi in galleria, di cui il più lungo misura 400 metri, 15 sovrapassi, 22 sottopassi, 3 caselli intermedi, 14 attraversamenti fluviali con punti a singola campata lunghi dai 25 ai 35 metri e 30 km di viabilità complanare.

Uno dei fiori all'occhiello è il sottopasso prefabbricato a piè d'opera e successivamente spinto sotto il passaggio ferroviario onde evitare l'interruzione del servizio di trasporto pubblico in località Vetrego, frazione di Mirano. Largo 23 metri e lungo 65 è il più grande monolite monocanna realizzato in Italia. La soletta superiore è stata realizzata utilizzando travi Rep® accostate alte 1,57 metri, fornite da Tecnostrutture srl di Noventa di Piave (VE), su progetto del prof. Vitaliani della società Iconia di Padova. Per la sua messa in opera sono serviti 15 giorni, con una velocità di punta di 4,5 metri al giorno.

Il costo complessivo del Passante, pari a 986,4 milioni di euro, trova copertura finanziaria in base al Decreto del Ministro delle Infrastrutture di intesa con quello delle Finanze dell’11 aprile 2008. 113,4 milioni sono stati stanziati con delibera Cipe del 31 ottobre 2002, 70,5 dalla Finanziaria 2006, 100 milioni dalla Finanziaria 2007 e 702,5 saranno recuperati con i pedaggi autostradali.
 
Sono 89 gli ettari destinati alla mitigazione ambientale, che prevede un’area di filtro con doppia siepe alberata, zone di fitodepurazione, aree di forestazione e barriere antirumore sia artificiali che inverdite.
 
Non sono mancate le polemiche da parte di Valter Villani del partito Democratico, che dopo aver condotto lo studio sul passante insieme al centrodestra si sarebbe fatto scippare la paternità dell’opera. Rivendicazioni anche dalla Lega Nord che, come ricordato dal Ministro per l’Agricoltura Luca Zaia, ha premuto per l’approvazione della legge obiettivo.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui