Carrello 0
A Caserta una mostra sull’ex Casa del Fascio
EVENTI

A Caserta una mostra sull’ex Casa del Fascio

di Rossella Calabrese

Architettura e fotografia ''conversano per immagini''

05/02/2009 – È in corso in questi giorni presso l’ ex Casa del Fascio di Caserta la mostra “ L’ex Casa del Fascio di Caserta, cronaca di un cantiere in avanzamento ”.
 
L’esposizione, situata nella hall principale dell’edificio a pian terreno, è dedicata all’intervento di restauro del fabbricato (eretto nel 1937), condotto dall’architetto Raffaele Cutillo (OfCA srl) e dallo studio di ingegneria SIR srl .
 
Protagonisti della mostra, i disegni originali e i modelli di progetto dello studio OfCA e 19 scatti fotografici. Polittici di grandi immagini fotografiche, realizzate su schermi in alluminio, campeggiano sulle pareti delle ali laterali dell’area espositiva, costituendo parte permanente dell’apparato decorativo della struttura.
 
A guidare l’allestimento della mostra, la volontà di procedere attraverso una “conversazione per immagini” tra architettura e fotografia. I disegni tecnici, gli elaborati esecutivi della costruzione, gli schizzi vengono abbinati ai 19 scatti in bianco/nero e a colori, effettuati da Luigi Spina a documentare ogni fase di realizzazione del progetto
 
La sinergia tra le due discipline diventa presupposto fondamentale per la documentazione delle fasi “mancate” del progetto, che, pur non essendo state ultimate, costituiscono importanti indicazioni nell’indagine del lavoro nella sua totalità. Un video, a cura di Monica Romano, definisce ulteriormente la cronaca del progetto di rigenerazione.
 
“Un gioco di equilibrio tra pieni e vuoti, esterni e interni che dialogano grazie alla trasparenza della luce che domina l’intero edificio, raggiungendo la corte interna, gli uffici e i ballatoi fino alla torre, espandendosi in tutto il perimetro del palazzo. Questi gli elementi dominanti del lavoro compiuto da Raffaele Cutillo che, sebbene abbia preservato tutte le caratteristiche originarie del monumento, ha optato per lavori radicali interni alla struttura, improntati alla purezza classica delle proporzioni”, commentano gli organizzatori della mostra, che resterà aperta al pubblico fino a sabato 28 febbraio 2009 .
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati