Carrello 0
NORMATIVA

Via libera del Senato al ddl di conversione del Milleproroghe

di Rossella Calabrese

Piano carceri, slittamento delle norme su permessi di costruire e fonti rinnovabili, proroga degli arbitrati

Vedi Aggiornamento del 19/10/2009
12/02/2009 - Con 162 voti favorevoli e 126 contrari il Senato ha licenziato il disegno di legge di conversione del DL n. 207 del 30 dicembre 2008 Milleproroghe; il Ministro per i rapporti con il Parlamento, Elio Vito, aveva posto la questione di fiducia su un maxiemendamento interamente sostitutivo dell'articolo unico del provvedimento.
 
Tra le novità introdotte dal DL e già in vigore, ricordiamo la proroga al 16 maggio 2009 di alcuni gli adempimenti in materia di sicurezza sul lavoro previsti dal Dlgs 81/2008, tra cui l’obbligo per i datori di lavoro di effettuare la valutazione dei rischi concernenti lo stress lavoro-correlato ( leggi tutto ).
 
Altra importante proroga riguarda la tutela del paesaggio : modificando il Dlgs 42/2004, Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, il Milleproroghe fa slittare al 30 giugno 2009 l’entrata in vigore del nuovo regime di autorizzazione paesaggistica ( leggi tutto ).
 
Vediamo le altre novità:
 
Piano Carceri
Il disegno di legge contiene il piano carceri messo a punto dal Ministro della Giustizia, Angelino Alfano, che attribuisce fino al 2010 al Capo del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (Dap), Franco Ionta, i poteri previsti dall'articolo 20 del DL 185/2008 anticrisi, al fine di accelerare la realizzazione di nuove carceri o l’incremento della capienza di quelle esistenti ( leggi tutto ).
 
Permesso di costruire ed impianti energetici
È stata differita al 1° gennaio 2010 la scadenza del 1º gennaio 2009, prevista dall’articolo 1, comma 289, della legge n. 244 del 2007 (Finanziaria 2008) entro cui i regolamenti edilizi devono prevedere, ai fini del rilascio del permesso di costruire per gli edifici di nuova costruzione, l'installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, in modo tale da garantire una produzione energetica non inferiore a 1 kW per ciascuna unità abitativa, compatibilmente con la realizzabilità tecnica dell'intervento. Per i fabbricati industriali, di estensione superficiale non inferiore a 100 metri quadrati, la produzione energetica minima è di 5 kW ( leggi tutto ).
 
Arbitrati negli appalti pubblici
È stato posticipato al 31 dicembre 2009 il termine dopo il quale scatta il divieto di ricorrere agli arbitrati negli appalti pubblici. Dimezzati i compensi, con il divieto di incrementare quelli massimi, legati alla particolare complessità delle questioni trattate, alle specifiche competenze utilizzate o al lavoro effettivamente svolto. Il termine, precedentemente fissato al del 30 marzo 2009, era legato all’entrata in vigore della devoluzione delle competenze alle sezioni specializzate. Nell’attesa, e comunque non oltre il 31 dicembre 2009, nell’ambito dei contratti pubblici si potrà ancora ricorrere a questo sistema alternativo per la risoluzione delle controversie ( leggi tutto ).
 
 
Per quanto riguarda le proroghe relative alle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni , alla disciplina per l’installazione degli impianti all’interno degli edifici , alla prevenzione incendi nelle strutture ricettive e all’ esclusione dei fabbricati rurali dall’ICI , attendiamo la pubblicazione del maxiemendamento approvato dal Senato.
 
Non sono passati i due emendamenti della Lega, approvati in Commissione, che avrebbero cancellato la possibilità di eleggere i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza nelle aziende fino a 15 dipendenti.
 
Fissati nuovi termini per il Modello Unico : il termine per le dichiarazioni dei redditi (per persone fisiche, enti commerciali e non, società di persone, società di capitali) slitta dal 31 luglio al 30 settembre 2009.
 
Il provvedimento passa ora all’esame della Camera che dovrà convertirlo in legge entro il 1° marzo 2009.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
La domotica, quali risvolti sociali ed economici per le famiglie? Leggi i risultati