Carrello 0
AZIENDE

Il Preformato Nero di Uponor per le Residenze del Parco Santa Giulia

Commenti 1756

Il comfort radiante nel nuovo quartiere Milanese

Commenti 1756
16/03/2009 - Il nuovo quartiere nell’estrema periferia sud-est di Milano vicino alla stazione di Rogoredo è nato grazie al raggruppamento di cooperative e imprese. Un progetto ambizioso, per un centro residenziale che è costituito da trentacinque nuovi edifici di nove piani, che ospiteranno circa seimila abitanti.
 
Un progetto che non ha puntato solo sul cemento ma anche sulla vivibilità del quartiere. I nuovi edifici si affacciano, infatti, su un parco. Una superficie lorda di pavimento di 153.262 metri, di cui quattromila dedicata ad esercizi commerciali ed il resto ad appartamenti. Sono questi i numeri delle Residenze di Parco Santa Giulia, che sulla parte meridionale converge su un polmone verde, arricchito da una passeggiata ciclopedonale.

È chiaro, dunque, l’intento di rendere questo nuovo quartiere milanese un’area per famiglie, dove siano possibili anche attività legate al tempo libero, scongiurando il rischio che le residenze diventino un quartiere dormitorio. Cosa resa facilitata anche dal fatto che nelle strutture delle ex acciaierie Redaelli sono stati realizzati anche un asilo nido ed un centro civico.

L’attenzione verso il benessere a trecentosessanta gradi dei futuri inquilini, non poteva che tradursi nella scelta di utilizzare per buona parte degli appartamenti il riscaldamento a pavimento.
La soluzione Uponor installata, il sistema Preformato Nero 30 e 11, è la sintesi dell’esperienza Uponor racchiudendo in sé la facilità di installazione, la completezza degli accessori e la sicurezza nei risultati in termini di comfort ambientale e risparmio energetico.
In particolare il Preformato Nero 30 con attenuazione acustica al calpestio garantisce, oltre al comfort termico, un benessere ambientale garantendo un’ottima insonorizzazione del pavimento.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui