Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
NORMATIVA

Detrazione Iva, possibile per i beni strumentali

di Paola Mammarella

Deducibilità per le imposte dirette se l’opera è su un sito di proprietà

Vedi Aggiornamento del 10/06/2009
Commenti 11007
23/03/2009 - Le spese sostenute dagli agriturismi per la costruzione di piscine danno diritto alla detrazione dell’Iva e possono essere dedotte dal reddito d’impresa, a patto però che queste strutture siano strumentali all’attività svolta e rispondano ad alcuni requisiti tecnici di superficie e profondità. È la pronuncia dell’ Agenzia delle Entrate ,checon la risoluzione 65/E del 16 marzo scorso analizza il caso di un’azienda agrituristica interessata a conoscere il corretto trattamento tributario da applicare alla realizzazione di una piscina a uso dei clienti su un terreno di sua proprietà.
 
Una scelta che consente di detrarre l’Iva assolta sui costi di costruzione a condizione che il contribuente abbia optato per il regime ordinario e non per quello che prevede la detrazione forfettaria dell’imposta nella misura del 50 per cento.
 
Per poter detrarre l'Iva, inoltre, la piscina deve essere utilizzata come bene strumentale per l'esercizio dell'attività agrituristica e deve possedere le caratteristiche tecniche previste dalla legge regionale: superficie inferiore a 150 metri quadri, profondità massima non superiore a 140 centimetri.
 
In presenza di questi presupposti, l’Agenzia riconosce anche la deducibilità dei costi ai fini delle imposte dirette, nel momento in cui si va a determinare il reddito di impresa. In quest’ultimo caso è necessario un requisito aggiuntivo. La piscina sia costruita su un terreno di proprietà dell’agriturismo. Solo così, infatti, può essere considerata bene immobile strumentale ammortizzabile dell’impresa.
 
Se l'azienda, invece, realizza la piscina su un terreno di proprietà di terzi, le spese sono da inquadrare tra le "altre immobilizzazioni immateriali" e la piscina, poiché non è separabile dal terreno in cui è sita, non può essere considerata un bene ammortizzabile per chi l'ha realizzata.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui