Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, proposto tetto di spesa di 130mila euro per la messa in sicurezza antisismica
NORMATIVA Superbonus, proposto tetto di spesa di 130mila euro per la messa in sicurezza antisismica
ARCHITETTURA

A Milano le prime Green Tower in Italia

di Cecilia Di Marzo

Le Torri Garibaldi di Progetto CMR pronte entro gennaio 2011

Commenti 6783
09/04/2009 – È stato presentato nella veste definitiva lo scorso 31 marzo nel corso della conferenza internazionale “Le nuove architetture: dai sogni ai segni” il progetto delle Torri Garibaldi a Milano di Progetto CMR .
La conferenza, che ha riunito i principali soggetti pubblici e privati chiamati ad intervenire nelle strategie di sviluppo urbano, è stata organizzata da Progetto CMR al fine di approfondire le sfide urbanistiche con cui si confronterà la città in vista dell’Expo 2015.
In particolare l’obiettivo è stato quello di stimolare un dibattito sul rapporto tra creatività e tecnologie, sulla necessità di nuovi impegni culturali e sul ruolo delle “archistar” che progettano spesso architetture iconiche e avulse dal contesto urbano.
 
Le due Torri Garibaldi , di 23 piani ciascuna, saranno un modello di architettura ecosostenibile. L’obiettivo, che Progetto CMR si è prefissato, è volto principalmente alla realizzazione delle prime Green Tower in Italia attraverso una serie di interventi tecno-ecologici:
 
         Climatizzazione - Utilizzo di una fonte rinnovabile geotermica come l’acqua di falda per raffrescare e riscaldare gli ambienti, evitando così emissioni di CO2 e sostanze inquinanti sul sito;
 
         Pannelli fotovoltaici - Sul prospetto Sud-Ovest per la produzione di energia elettrica (potenza installata 50 kW), al fine di un uso razionale dell’energia da fonte solare
 
         Turbine Eoliche - in coperura per produzione energia elettrica integrativa
 
         Cellule Interattive - Nuova soluzione tecnica ed architettonica per la facciata con cellule a “ventilazione interattiva”, in grado di utilizzare gli apporti gratuiti solari per riscaldare gli ambienti quando necessario ed evitare invece i surriscaldamenti attraverso la ventilazione. 4 tipologie di cellule, simmetriche, inclinate su 2 assi diversi.
 
         Serre bioclimatiche - Volumi a doppia altezza sul prospetto sud- ovest che, mediante un sistema di ventilazione naturale consentono il raffrescamento estivo e l’accumulo di calore in inverno.
 
         Manutenzione facciate - Tramite gru su binari, con elementi a scomparsa per un basso impatto visivo.
 
         Vasca di raccolta acqua piovana - Posizionata in copertura, alimenta le cassette dei servizi igienici e consente così un risparmio della risorsa idrica potabile.
 
         Collettori solari - Utilizzando l’energia termica del sole, producono più del 50% di fabbisogno d’acqua calda sanitaria.
 
         Camino solare - Per aiutare con un effetto di tiraggio naturale l’estrazione dell’aria dai servizi igienici.
 
La prima torre sarà pronta entro Natale 2009 e sarà inaugurata all’inizio del 2010, la seconda dovrebbe essere finita entro lo stesso anno o al più a gennaio 2011.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui