Carrello 0
EVENTI

2 giorni di visite nel cantiere del Pirellone bis

di Rossella Calabrese

Procedono i lavori per ''Altra Sede'' della Regione Lombardia

Vedi Aggiornamento del 11/05/2009
29/04/2009 - A Milano procedono i lavori per la costruzione di “Altra Sede”, il grattacielo alto 160 metri firmato da Pei Cobb Freed Partners, destinato ad accogliere gli uffici della Regione Lombardia su una superficie pari a 33.700 metri quadrati compresa tra via Pola e via Melchiorre Gioia.
 
Nelle giornate del 23 e 24 maggio prossimi il cantiere del complesso architettonico di forma sinusoidale - al centro del quale sorgeranno due torri in ferro e vetro, avvolte l’un l’altra a comporre un solo volume distribuito su 32 piani - accoglierà un tour guidato riservato a 400 professionisti, tra progettisti e tecnici delle costruzioni.
 
Il cantiere rappresenta uno progetti chiave nel piano di riqualificazione del polo cittadino di Garibaldi-Repubblica, dove sorgeranno anche il nuovo palazzo comunale, la città della Moda firmata da Cesar Pelli ed il parco da 100mila metri quadrati “Giardini di Porta Nuova” progettato dall’olandese Mathias Lehner.
 
Innovazione, tecnologia, qualità progettuale e rapidità di esecuzione fanno del complesso di “Altra Sede” un modello di riferimento a livello internazionale. A promuovere la visita guidata è la società di capitali interamente partecipata da Regione Lombardia “Infrastrutture Lombarde Spa”, nata nel 2003 al fine di gestire l’attuazione di nuovi progetti infrastrutturali e di valorizzare il patrimonio regionale.
 
Nel corso del “tour”, Infrastrutture Lombarde sarà affiancata da Impregilo Spa, cui è affidata la direzione della realizzazione tecnica dell’opera, e dalle aziende Cobiax Technologies srl, Cordioli &C. Spa, CSP Prefabbricati Spa, Doka Italia Spa, Gruppo Centro Nord Spa, Gruppo Vela, tutte coinvolte nell’edificazione del grande complesso.
 
A precedere la visita, strutturata in specifiche sessioni mattutine e pomeridiane, un video-documentario dedicato agli elementi progettuali ed esecutivi più significativi del cantiere, descritti dalla relazione del prof. Franco Mola, docente del Dipartimento di Ingegneria strutturale del Politecnico di Milano e progettista delle strutture dell’opera.
 
Tra le soluzioni più avanzate inserite nell’edificio figurano la facciata in doppia pelle vetrata - munita di pannelli fotovoltaici e progettata per garantire l’isolamento termico e il controllo dell’irraggiamento solare estivo dell’edificio -  ed il sistema a “travi fredde” con utilizzo di pompe di calore ad acqua di falda, ideato per il riscaldamento e il raffreddamento della struttura.

Peculiare anche l’organizzazione delle molteplici funzioni della struttura. Alla base del complesso un quartetto di volumi da nove piani l’uno, ospiterà funzioni culturali, di intrattenimento e di servizio quali un centro espositivo, un auditorium, un ufficio postale, una banca, una scuola materna e vari spazi di socializzazione, oltre a bar, caffetterie e ristoranti. La torre sarà invece sede degli uffici politico-amministrativi, di rappresentanza, del protocollo regionale, la presidenza ed uno “Spazio Regione”, all’interno del quale promuovere le iniziative e i servizi della Lombardia. Carattere pubblico per gli ultimi livelli del grattacielo, dove avranno sede un ristorante - belvedere e una terrazza giardino.
 
L’accesso al cantiere è riservato ai professionisti registrati (sino al raggiungimento dei posti previsti). E’ possibile accreditarsi sul sito www.cantierepilota.it.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati