Carrello 0
A Barcellona la Casa-Giardino di Luis de Garrido
EVENTI

A Barcellona la Casa-Giardino di Luis de Garrido

di Rossella Calabrese

Ciclo di vita infinito per la Green Box ecosostenibile al 100%

20/04/2009 – È una casa-giardino iper tecnologica e perfettamente ecosostenibile la Green Box di Luis de Garrido , il cui prototipo verrà presentato a partire da oggi a Construmat 2009 , Fiera Internazionale dell’Edilizia a Barcellona (Spagna).
 
Flessibilità, modularità, economicità, e soprattutto consumo energetico pari a zero sono le caratteristiche fondamentali della struttura prefabbricata, costruita nel giro di sole due settimane (dal 4 al 19 aprile a Barcellona), con un budget dimezzato (circa 550 euro/metro2) rispetto alle cifre standard necessarie per la realizzazione di una casa convenzionale.
 
Gli spazi del volume, innalzato esclusivamente con moduli prefabbricati assemblati a secco (pannelli sandwich di legno-cemento, pannelli prefabbricati in cemento armato e pannelli metallici), sono completamente flessibili sia dal punto di vista funzionale (la struttura può essere vissuta come ufficio, residenza, sala esposizioni) che distributivo. Per lo stesso principio, la casa può assumere dimensioni differenti (ingrandendosi o  riducendosi) senza necessitare di lavori o produrre residui durante le operazioni di costruzione o smontaggio. In definitiva, la sostituibilità e la modularità di ciascun elemento garantiscono alla casa un ciclo di vita infinito.
 
La struttura fa completamente a meno dell’energia convenzionale. Il disegno bioclimatico e l’impiego di energia geotermica e solare permettono infatti l’autoregolazione termica del volume. Il progetto prevede anche il massimo contenimento del consumo energetico convenzionale nelle fasi di costruzione e smontaggio della casa.
 
Il tetto giardino inclinato e il giardino verticale collocato nel patio interno alla casa sono popolati da specie vegetali tipiche della fascia mediterranea, necessitanti di poca acqua (è sufficiente solo quella pluviale) e manutenzione. Il tetto giardino inclinato è pensato come continuazione del suolo circostante, il che consente una significativa integrazione della casa al paesaggio circostante. Nel complesso i due elementi verdi conferiscono forte caratterizzazione al volume, la cui flora appare rigogliosa in ogni momento dell’anno. 
 
In occasione di Construmat 2009 la casa verde diventa spazio espositivo, ospitando al suo interno la mostra multimediale“ Naturalezas Artificiales VI ”.
 
Lungo i 200 metri quadri dell’esposizione sono infatti presentati 70 progetti architettonici realizzati da de Garrido negli ultimi 8 anni. Case unifamiliari, blocchi di case, case sociali, urbanizzazioni, attuazioni di riciclaggio urbano, edifici per uffici, edifici singoli, hotel, grattacieli, ponti, progetti di architettura sostenibile e casa sociale sostenibile vengono illustrati attraverso dei video proiettati su 10 schermi in metacrilato semi-trasparente
 
Tra gli edifici presentati, R4 House, Vitrohouse, Green Box, Grattacielo Pontmare, Grattacielo La Llum, Ecopolis 3000, Casa Mariposa, Sayab, Tecnópolis, Faro Berimbau, Complejo Mondragón e il progetto per l’urbanizzazione a Lliri Blau.
 
Terminata la tappa in quel di Barcellona, la casa verrà smontata nel giro di 7 per raggiungere la città di Toledo, dove troverà la sua collocazione permanente.
 
Luis de Garrido, (nominato “Architetto dell’anno 2008” dall’Internacional Steel Building Association ISBA e l’American Institute of Architects AIA) asserisce che Green box rappresenta l’edificio che più si avvicina al suo modello concettuale di “Natura Artificiale”.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati