Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
RISTRUTTURAZIONE Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
RISPARMIO ENERGETICO

Mobili e elettrodomestici, è legge il bonus 20%

di Paola Mammarella

Estensione Iva per cassa e snellimento procedure per le imprese

Vedi Aggiornamento del 22/03/2010
Commenti 17839
10/04/2009 – Diventa legge il DL Incentivi 5/2009 . Dopo la blindatura, ottenuta dal Governo con la richiesta della fiducia, il Senato ha approvato la norma con 164 voti favorevoli, 119 contrari e 2 astenuti.
 
Confermata la detrazione Irpef del 20% per l’acquisto di mobili, elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+, computer e televisori. Dal testo è stato eliminato il riferimento all’alta efficienza energetica sostituendolo con una definizione che consente l’individuazione dei beni agevolati. L’acquisto può essere effettuato in qualunque momento, ma il pagamento deve avvenire con bonifico bancario o postale dal 7 febbraio al 31 dicembre 2009.
 
Per usufruire della detrazione l’immobile da arredare deve essere stato oggetto di ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria o risanamento conservativo agevolabili con il bonus del 36% . Gli interventi devono quindi essere iniziati a partire dal primo luglio 2008, fa fede la data di inizio lavori indicata nella comunicazione al Centro operativo di Pescara. Il bonus fiscale sarà ripartito in cinque anni e calcolato su un importo massimo di 10 mila euro.
 
È stata proposta l’estensione del regime dell’ Iva per cassa ai fornitori delle imprese sottoposte ad amministrazione straordinarie, tra le quali rientra anche l’Alitalia. Per rendere operativa la disposizione si dovrà attendere l’emanazione di un Dpcm, ma soprattutto l’autorizzazione dell’Unione Europea.
 
L’Iva di cassa era stata inserita anche nel Decreto Legge Anticrisi 185/2008. L’esigibilità differita si applica nel termine massimo di un anno, a meno che il cessionario o committente venga assoggettato a procedure concorsuali o esecutive. Il principio dell’Iva di cassa non si applica invece alle operazioni sottoposte a regime di reverse charge , come le prestazioni rese in subappalto nel settore edile.
 
Nell’ambito dei distretti industriali lo snellimento delle procedure previsto per i distretti è stato esteso anche alle reti di impresa.
 
Il procedimento di conversione in legge hanno lasciato spazio anche l’alleggerimento del patto di stabilità interno per gli enti locali e gli incentivi alle imprese che assumono lavoratori in cassa integrazione.
 
Durante le dichiarazioni di voto finali il senatore Pistorio del Movimento per le Autonomie, ha lamentato la riduzione del Senato a mero organo consultivo, così come l’attitudine del Governo ad usare per altri fini le risorse stanziate per il Mezzogiorno.
 
Decisa la manifestazione di contrarietà del senatore Pd Bubbico, secondo il quale il decreto presenta una serie di misure che deprimono la domanda pubblica e privata, incentivano la produzione in un momento in cui crollano i consumi, rinunciano a sostenere gli interventi strategici in tema di ricerca e sviluppo e si collocano al di fuori delle scelte operate dalle altre grandi economie mondiali.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui